Droga nascosta sotto la cintura, arrestato un operaio di Scerni - Con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Scerni   Cronaca 18/12/2013

Droga nascosta sotto la cintura,
arrestato un operaio di Scerni

Con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Un giovane operaio, di 22 anni, è stato arrestato, questa notte, dai Carabinieri della Stazione di Scerni con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il ragazzo è stato fermato dai militari dell’Arma sulla statale SP 154 mentre, a bordo della sua auto, procedeva in direzione di Scerni.

La ricostruzione dei Carabinieri. I Carabinieri, impegnati in un posto di controllo alla circolazione stradale, hanno intimato l’alt all'auto guidata dal 22enne ed hanno proceduto al controllo dei suoi documenti.

La presenza inaspettata delle forze dell’ordine, ha però colto di sorpresa l’operaio che è apparso molto preoccupato e nervoso a tal punto da destare forti sospetti. Poiché il giovane, in passato, era stato segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti, i Carabinieri hanno deciso di effettuare una perquisizione nei suoi confronti che ha permesso di rinvenire delle sostanze stupefacenti.

Sotto la cintura dei pantaloni, infatti, l’operaio nascondeva, avvolti in un tovagliolo di carta, una piccola tavoletta di hashish del peso di 51 grammi e due bustine di cellophane contenenti un grammo di cocaina e 0,3 grammi di eroina.

Dichiarato in stato di arresto con l’accusa di detenzioni ai fini di spaccio di stupefacenti, il 22enne, su disposizione dell’Autorità giudiziaria di Vasto, è stato associato al carcere di Torre Sinello.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi