CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 07/11/2013

"Servono i rallentatori prima
che succeda qualcosa di grave"

La richiesta dei residenti di san salvo marina

La strada di San Salvo MarinaHanno raccolto le firme, consegnate poi in Comune ormai dieci mesi fa, per chiedere all'amministrazione comunale di San Salvo di posizionare i rallentatori di traffico alla Marina, nel tratto tra la scuola elementare di Contrada Stazione e le adiacenti abitazioni di edilizia popolare. Promotori della petizione popolare sono 35 residenti di San Salvo marina. 

"Il continuo incremento abitativo della zona - spiegano i sottoscrittori della richiesta - con il conseguente flusso veicolare elevato, richiede una maggiore attenzione alla prevenzione per scongiurare gravi incidenti. La considerazione maggiore, deve essere tenuta anche per la presenza di alunni che frequentano la scuola elementare e che spesso rischiano di finire sotto le ruote di guidatori troppo distratti". 

"Il nostro intento è quello di sensibilizzare l’amministrazione comunale sansalvese a porre rimedio subito. Per questo siamo mobilitati e organizzeremo altri incontri tra i cittadini per sollecitare il Comune a porre subito rimedio al pericolo". E’ quanto afferma Tommaso Di Marco, coordinatore cittadino di Centro Democratico, tra i promotori della petizione popolare che aggiunge: "Speriamo in questo modo di vedere un risultato concreto al più presto, prima che succeda qualcosa di grave".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi