San Cesario: alla scoperta della cripta in vista del suo restauro - Conferenza a santa maria maggiore il 9 novembre
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 02/11/2013

San Cesario: alla scoperta della
cripta in vista del suo restauro

Conferenza a santa maria maggiore il 9 novembre

(foto in home da NoiVastesi)Prosegue il percorso di riscoperta della figura di San Cesario Martire in vista del restauro dell'urna e della cripta poste a Santa Maria Maggiore. Sabato 9 novembre alle ore 19.00 si terrà un'interessante conferenza con la presenza della professoressa Lucia Serafini, docente di restauro architettonico presso l'università D'Annunzio di Chieti-Pescara, sul tema "La cripta, il coro e l'architettura pratica di Nicola Maria Pietrocola, architetto vastese".

La figura di Pietrocola è molto importante nella città di Vasto, con molti progetti da lui realizzati, tra cui molte chiese ed il cimitero comunale (clicca qui).

A seguire sarà l'architetto Laura D'Alessandro a presentare le proposte progettuali per il restauro da operare nei prossimi mesi su urna e cripta del Martire.

Altro appuntamento che ricorda il parroco Don Domenico Spagnoli è quello liturgico, con la messa in onore di San Cesario che sarà celebrata lunedì alle 18.00 a Santa Maria Maggiore da Monsignor Pietro Santoro, Vescovo di Avezzano.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi