CHIUDI [X]
 
Vasto   Ambiente 30/10/2013

Multipiano, parla il gestore:
"Antenna, non l’ho autorizzata io"

De francesco: "Il via libera è arrivato da Suap e Comune: ho le carte"

Franco De Francesco"La richiesta di installare l'antenna non l'ho presentata io, ma la la Ericsson-H3G un anno e mezzo fa. Come gestore del parcheggio multipiano, sono stato chiaro con i rappresentanti della compagnia telefonica: se l'amministrazione avesse dato il via libera e la richiesta avesse ottenuto tutti i pareri favorevoli necessari e l'autorizzazione dallo Sportello unico delle attività produttive, allora anch'io avrei dato il mio consenso". Parlando a ZonaLocale.it, Franco De Francesco, titolare della De Francesco costruzioni, l'impresa che dal 2010 gestisce a Vasto il parcheggio multipiano di via Foscolo, interviene sulle polemiche scoppiate dopo l'installazione di un'antenna della telefonia mobile sul torrino del quinto livello della struttura da 330 posti auto.

"Ho le carte: i documenti che dimostrano ciò che affermo", precisa De Francesco. "Come concessionario, non ho alcun potere decisionale. Se il Comune avesse detto no, l'antenna non sarebbe stata installata. I rappresentanti della compagnia mi hanno anche detto che, altrimenti, avrebbero messo il ripetitore su un palazzo qui di fianco. Se esiste un contratto tra la mia impresa e la Ericsson? E' un contratto di locazione: mi pagano un affitto da mille euro al mese. Inizialmente - dice De Francesco - avevano fatto richiesta di installare l'antenna sul tetto del municipio, nel qual caso il canone di locazione lo avrebbe incassato il Comune, ma l'amministrazione non ha dato l'autorizzazione a mettere lì l'impianto. Il via libera non l'ho dato io, ma il Suap e con i pareri favorevoli degli enti interessati".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi