CHIUDI [X]
 
Vasto   Eventi 30/09/2013

Pioggia sulla città, rinviata
la processione di San Michele

La statua resterà ancora una settimana a santa maria maggiore

Attesa sotto gli ombrelli fuori dalla chiesa "Noi trattiamo bene i nostri amici, per questo San Michele ha scelto di restare ancora una settimana con noi". E' don Domenico Spagnoli, parroco di Santa Maria Maggiore, a commentare con una battuta la decisione di rinviare la processione con la statua di San Michele per le vie della città. Doveva svolgersi al termine della messa celebrata dall'arcivescovo Bruno Forte insieme a tutti i parroci della città, ma le avverse condizioni meteo, che avevano già fatto rinviare concerto dei Nomadi e fuochi pirotecnici, hanno fermato anche la processione.

La statua del Santo Patrono resterà ancora nella chiesa di Santa Maria e giovedì prossimo, 3 ottobre, dopo la messa delle 18 verrà riportata in processione nella sua chiesetta.  Inizialmente, durante la celebrazione eucaristica, don Domenico aveva annunciato che la processione ci sarebbe stata domenica prossima. Ma, dopo un occhio alle previsioni meteo per la settimana e un consulto con i parrocchiani, è stato deciso di fissare la processione per giovedì, "considerato che in quel giorno si chiuderanno anche i festeggiamenti civili", ha spiegato il sacerdote.

Monsignor Forte e il vicario don Mario PaganDurante la sua omelia monsignor Forte aveva espresso un messaggio di speranza legando l'attualità alla figura dell'Arcangelo Patrono della città. "Il credente non è mai solo. Gli angeli sono l'assicurazione della vicinanza di Dio ed è bello sapere che anche nelle ore più oscure il Signore ci è vicino". Padre Bruno ha ricordato come "ogni giorno la mia preghiera al Signore è perchè mi accompagni nel guidare voi che mi siete stati affidati. Lo dico anche a voi tutti, la preghiera è la forza che cambia la storia". 

Ha poi chiesto una benedizione, con l'intercessione di San Michele e della Madonna, "per questa città del Vasto. Signore, dona fiducia alle famiglie e assisti coloro che vivono nella fatica quotidiana, in particolare quelli che non trovano un lavoro". Al termine della celebrazione i saluti con le autorità civili e militari prima di far ritorno a Chieti.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi