Vasto   Cronaca 18/09/2013

Ordigno della 2ª guerra mondiale
fatto esplodere ieri in mare

Era stata ritrovato durante l’estate a casalbordino

L'esplosione in mare

E' stato fatto brillare ieri in mare l'ordigno presumibilmente risalente alla seconda guerra mondiale. Era stato rinvenuto durante la stagione balneare nel tratto di mare antistante la costa di Casalbordino e la Guardia Costiera aveva attivato le procedure necessarie allo svolgimento delle operazioni in condizioni di sicurezza. 

"L’ordigno - spiega una nota del Circomare di Vasto-, contenente ancora esplosivo e quindi potenzialmente pericoloso, è stato opportunamente imbracato e trasferito in zona di sicurezza dai palombari del Nucleo S.D.A.I. (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Ancona competente per territorio e, successivamente, fatto brillare in un idoneo punto individuato a circa due miglia dalla costa mediante il posizionamento sullo stesso di una cosiddetta “contro carica” esplosiva".

Le operazioni si sono svolte con successo ed in totale sicurezza sotto il coordinamento e con l’assistenza logistica della Guardia Costiera di Vasto, grazie all’impiego di sette militari e di due unità navali (la motovedetta CP517 ed il battello GC B) che hanno inoltre collaborato alle operazioni di messa in sicurezza del tratto di mare interessato alle operazioni di brillamento. 

I Nuclei S.D.A.I. sono Reparti Operativi della Marina Militare dislocati sul territorio che hanno tra i compiti istituzionali proprio l’intervento d’urgenza su ordigni esplosivi residuati bellici in mare e lungo la battigia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi