In tempo di crisi dimezzate le rette dell’asilo nido comunale - Iniziativa del comune di Monteodorisio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Monteodorisio   Attualità 08/09/2013

In tempo di crisi dimezzate
le rette dell’asilo nido comunale

Iniziativa del comune di Monteodorisio

L'asilo L'Ape MaiaRette dimezzate rispetto allo scorso anno all'asilo nido Comunale "L'Ape Maia" di Monteodorisio, che riaprirà la propria attività il 16 settembre. Ad annunciarlo il sindaco Ernesto Sciascia e l'assessore all'istruzione e alle politiche sociali Anna Menna. "Le rette mensili per l’anno scolastico 2013/2014 sono state dimezzate rispetto a quelle dell’anno precedente - spiega il primo cittadino-, sia per i residenti nel territorio comunale, sia per i non residenti, garantendo, naturalmente, sempre la massima accoglienza e cura verso i piccoli ospiti della struttura e totale disponibilità verso le loro famiglie".

Può essere presentata domanda di iscrizione, presso gli uffici comunali, per i bambini nati dal 1/01/2011 al 1/06/2013. La retta mensile, calcolata in base alla dichiarazione ISEE, va da un minimo di 85 euro ad un massimo di 200 per i residenti e da un minimo di 127,50 ad un massimo di 300 euro per i non residenti nel territorio Comunale.

"L’Asilo nido - commenta Sciascia- è un servizio socio-educativo importantissimo volto a promuove l’autonomia e la socializzazione del bambino fin dalla primissima infanzia; inoltre, è un servizio che concorre a sostenere le famiglie nella cura dei figli e nelle scelte educative e a facilitare la conciliazione delle scelte professionali e familiari.

E' da ritenersi, pertanto, una preziosissima risorsa che il nostro piccolo paese ha la fortuna di avere".

Il documento con le tabelle (clicca qui).

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi