A monsignor Santoro il Premio Histonium 2013 - Iniziative
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 29/08/2013

A monsignor Santoro
il Premio Histonium 2013

Iniziative

Monsignor Pietro SantoroIl Comitato Organizzatore del Premio Nazionale Histonium, presieduto dal cav. Giuseppe Catania e coordinato dal Segretario Generale, prof. Luigi Medea, ha scelto i nominativi di coloro che riceveranno quest’anno i “Premi Cultura 2013”, durante la Cerimonia Conclusiva della XXVIII Edizione del Premio, che si terrà il 21 settembre 2013, alle ore 16,30, presso l’Auditorium del Liceo Scientifico “R. Mattioli” di Vasto, alla presenza di personalità del mondo politico e culturale.

A ritirare il prestigioso riconoscimento sarà innanzitutto il Vescovo di Avezzano, Mons. Pietro Santoro, “per il Suo prezioso e qualificato impegno nella pastorale giovanile, prima come responsabile nella diocesi di Chieti-Vasto, ed ora, da Vescovo, come delegato della Conferenza episcopale abruzzese e molisana”.

Antonio La Cava e la biblioteca ambulanteMons. Santoro ha partecipato con entusiasmo a tutte le Giornate Mondiali della Gioventù, coinvolgendo i giovani con la sua carica di umanità, di cultura e di fede. Di recente ha rilasciato questa dichiarazione a “Famiglia Cristiana”: “La cosa più importante è costruire una Chiesa che si metta accanto ai giovani, che sia capace di ascoltarli. La dimensione dell’ascolto va recuperata, perché è da lì che nasce la speranza”.

Giovanni D'AlessandroIl “Premio Cultura” andrà anche allo scrittore dott. Giovanni D’Alessandro, profondo conoscitore della letteratura anglosassone, appassionato d’arte e autore del recente romanzo “La tana dell’odio” (Edizioni San Paolo), una storia d’amore e di perdono, che scava nelle ferite profonde dell’uomo e dell’Europa; e al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, nella persona del socio fondatore Renato Di Nicola, per evidenziarne “le battaglie portate avanti per la difesa dei beni comuni nel segno di una democrazia condivisa, in particolare per la tutela, il governo e la gestione pubblica dell’acqua”.
Per il Gran Trofeo della Cultura “Lucio Valerio Pudente” è stato scelto il prof. Filippo Salvatore, poeta, saggista e docente di italianistica presso la Concordia University di Montreal, mentre gli “Histonium d’Oro” andranno al Maestro Antonio La Cava, ideatore in Basilicata della “Biblioteca ambulante”, al dott. Giuseppe Suriani, giornalista pubblicista, e alla prof.ssa Luciana Piccirilli Profenna, poetessa e scrittrice.

Luigi Medea - segretario generale del Premio Histonium

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi