Vasto   Cronaca 22/08/2013

Multopoli, tre indagati chiedono
di essere interrogati dal giudice

Le indagini su sei vigili di San Salvo

San Salvo, 12 luglio. Il blitz della finanza al Comando vigiliOra sono in tre a chiedere di essere interrogati. Oltre all'ex comandante della polizia municipale di San Salvo, Benedetto Del Sindaco, anche due agenti attualmente in servizio nella caserma di piazza San Vitale: C.F. e A.M.

"Vogliono chiarire la loro posizione. Abbiamo presentato richiesta di audizione per tutti e tre", conferma l'avvocato Giovanni Cerella, che fa parte del nutrito collegio difensivo insieme a suo figlio Antonino, a Fiorenzo Cieri, Clementina De Virgiliis, Alessandra Cappa e Mario Cirese. Gli indagati sono, in totale, sei: D.F., S.R. e N.P. gli altri tre vigili coinvolti nella Multopoli sansalvese, l'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore di Vasto, Enrica Medori, ed eseguita dalla guardia di finanza, agli ordini del maggiore Alberto De Ventura, comandante del Nucleo di polizia tributaria di Chieti.

Nei confronti di tutti gli indagati pendono le accuse di falso ideologico in atto pubblico e abuso in atti d'ufficio, mentre dalla terza ipotesi di reato, quella di peculato, è escluso il solo Del Sindaco. Secondo la magistratura vastese, avrebbero annullato multe comminate a privati cittadini e, nel caso degli accusati di peculato, si sarebbero anche appropriati dei soldi delle contravvenzioni. Le indagini sono scaturite da un esposto presentato alla Procura di via Bachelet più di due anni fa.

Intanto, la finanza e l'esperto nominato dal pm continuano a esaminare le memorie elettroniche di computer e cellulari. Un lavoro lungo e certosino, al termine del quale il consulente tecnico d'ufficio scriverà la relazione che finirà sul tavolo del magistrato inquirente.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi