Aveva rubato le offerte in Chiesa, 46enne rintracciato e denunciato - L’episodio nella chiesa di san michele a roccaspinalveti
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Roccaspinalveti   Cronaca 27/07/2013

Aveva rubato le offerte in Chiesa,
46enne rintracciato e denunciato

L’episodio nella chiesa di san michele a roccaspinalveti

CarabinieriE’ stato identificato e denunciato, dai Carabinieri della Stazione di Roccaspinalveti, il responsabile del furto delle “offerte dei fedeli” avvenuto, nella Chiesa di San Michele Arcangelo, lo scorso martedì. Si tratta di un 46enne della Repubblica Ceca che è accusato del reato di furto. L’uomo, in pieno giorno, era entrato nella chiesa e dopo essersi recato dietro l’altare era riuscito ad impadronirsi di un sacchetto contenente circa 2mila euro, il denaro ricavato dalle offerte dei fedeli della parrocchia.

Ad accorgersi del furto era stato proprio il parroco della Chiesa che aveva subito avvertito i Carabinieri della locale Stazione e sporto denuncia contro ignoti. Le indagini degli uomini dell’Arma, in pochi giorni, hanno permesso di rintracciare a Vasto il 46enne, noto alle Forze dell’Ordine e di fatto domiciliato a Sanremo (IM). Grazie alle testimonianze di alcuni fedeli che lo avevano visto aggirarsi, quel giorno, nei presi della Chiesa i militari hanno individuato un motel dove l’uomo aveva trascorso la notte fornendo false generalità. Quando i carabinieri lo hanno fermato aveva con se ancora parte del denaro costituito, per lo più, da monete e banconote di piccolissimo taglio.

Comando Provinciale Carabinieri Chieti

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi