CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 13/07/2013

Multe annullate e soldi spariti,
gli indagati: "Siamo tranquilli"

Multopoli a San Salvo

Blitz dei finanzieri al Comando vigiliSono accusati di aver annullato delle multe comminate a privati cittadini e di essersi appropriati dei soldi pagati dagli automobilisti per le contravvenzioni. Falso ideologico, abuso in atti d’ufficio e peculato. Sta facendo discutere la vicenda dei 6 vigili urbani coinvolti nell’inchiesta del sostituto procuratore Enrica Medori e della guardia di finanza sulla Multopoli sansalvese.

Gli indagati sono B.D.S., C.F., A.M., D.F., N.P., e S.R.

Sono difesi dagli avvocati Giovanni e Antonino Cerella, Fiorenzo Cieri, Clementina De Virgiliis, Alessandra Cappa e Mario Cirese.

La difesa - “Nelle perquisizioni sono stati sequestrati computer e macchine fotografiche. Il falso ideologico contestato ai nostri assistiti consisterebbe nell’annullamento delle contravvenzioni, il peculato sarebbe riconducibile alla presunta appropriazione delle somme pagate dai cittadini e nel mancato introito per le casse municipali”, spiega Fiorenzo Cieri, avvocato di due indagati. “Ma siamo tranquilli riguardo alla posizione dei nostri clienti”. “Viene contestato solo l’annullamento di poche multe, nella presunzione che ad esso abbia fatto seguito l’appropriazione del denaro”, dice Giovanni Cerella, che difende tre agenti municipali.

Di diverso avviso gli investigatori che, con l'ausilio di un consulente informatico, stanno scandagliando la memoria dei pc sequestrati.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi