CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 25/06/2013

Referendum Pilkington, vince il sì
al premio di partecipazione

Lavoro

La Pilkington di San SalvoI lavoratori della Pilkington accettano l'accordo sul premio di partecipazione. Col 65,67%, ha vinto il sì al referendum indetto dai sindacati confederali nella fabbrica di San Salvo che produce vetro per automobili.

Sui circa 1800 dipendenti, 1028 si sono recati alle urne. Ha prevalso il sì all'intesa che lega il salario aggiuntivo a tre parametri: la produttività dell'intera multinazionale nipponica, il raggiungimento di determinati risultati nell'azienda sansalvese e un limitato numero di assenze dei lavoratori.

I dati definitivi - Votanti 1028 (55,18 %)
Favorevoli 675 (65,67 %)
Contrari 337 (32.78 %)
Bianche 3 (0,29 %)
Nulle 13 (1,26 %)

"Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e la Rappresentanza sindacale unitaria apprezzano vivamente il senso di responsabilità e partecipazione che hanno portato i lavoratori di San Salvo, in questo momento così difficile per l’economia europea e per la crisi del settore dell’auto, ad investire sull proprio futuro, dando la disponibilità a partecipare alla realizzazione di investimenti su impianti tesi al miglioramento della competitività e della produttività del sito di San Salvo; tutto questo al fine di incrementare le attività produttive ed i livelli occupazionali di questo territorio.
Nello stesso tempo il movimento sindacale tutto auspica che per il futuro, momenti democratici come quello referendario, possano vedere una sempre crescente partecipazione.
Nei prossimi giorni - annunciano i sindacati - incontreremo l’azienda per sancire l’accordo sul rinnovo del premio di partecipazione per il prossimo triennio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi