Truffa online, due donne denunciate dai Carabinieri - Raggirato un uomo di Gissi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Gissi   Cronaca 22/06/2013

Truffa online, due donne
denunciate dai Carabinieri

Raggirato un uomo di Gissi

Un cellulare di ultima generazione pubblicizzato su internet ad un prezzo vantaggioso. Peccato che si trattava di una truffa perché una volta fatta la ricarica postepay per acquistarlo, l’oggetto non arrivava mai all’acquirente. E’ l’ennesima truffa online che, questa volta, ha visto come protagoniste due donne di 23 e 43 anni della provincia di Napoli.

Entrambe sono state denunciate dai Carabinieri della Stazione di Gissi poiché a cadere nella loro rete è stato un 22enne del posto che, dopo aver pagato 250 euro per il cellulare e 15 euro per le famose spese di spedizione, ha dovuto sporgere denuncia presso la caserma dell’Arma. I Carabinieri grazie ai dati della postepay sul quale il giovane aveva fatto la ricarica di denaro sono riusciti a risalire alle due donne residenti a Ottaviano (NA) e Nocera Inferiore (NA).

Il 21enne ha spiegato ai militari che navigando su internet, su uno di quei siti specializzati nella compravendita online, aveva trovato l’annuncio di vendita di quel cellulare ad un prezzo conveniente. Da li il contatto via mail con le venditrici e la ricarica di denaro come richiesto da loro. Poi, come in un copione tristemente noto, la scoperta di essere stato truffato.  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi