"Quello strano marciapiede tra le sterpaglie e un guard rail" - In un tratto della circonvallazione histoniense
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   L'angolo dei lettori 18/06/2013

"Quello strano marciapiede
tra le sterpaglie e un guard rail"

In un tratto della circonvallazione histoniense

Il marciapiede in questione"Gradiremmo che fosse fatta pulizia in questa zona perchè alcune situazioni che vediamo quotidianamente non sono più tollerabili", chiedono degli interventi di manutenzione da parte del Comune alcuni residenti a sud della circonvallazione Histoniense, nei pressi di via delle Magnolie e viale Perth.

"A parte l'erba alta e la sporcizia, che rendono impraticabile quel tratto di marciapiede, c'è un odore nauseabondo e anche un guard rail sommerso dalle sterpaglie, si fa fatica a vederlo - proseguono i residenti - ma è lì, e impedisce non solo di attraversare la strada, ma anche di prendere l'autobus, per chi non se ne fosse accorto c'è anche una fermata dei mezzi. Qualcuno scavalca, qualcuno aspetta dall'altra parte, sulla strada. Non c'è nemmeno una pensilina, figuratevi il disagio".

"Oltre a chiedere la pulizia dei marciapiedi della zona, dove sarebbe necessario avere anche qualche albero, visto che dall'altro lato sono presenti, vorremmo che quel guard rail fosse rimosso. E' lì da circa 15 anni, un tempo forse aveva un senso, oggi non ne capiamo l'utilità, è solo un fastidio".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi