"T’aspetto a Vasto", una cartolina in musica come omaggio alla città - L’iniziativa di quattro professionisti vastesi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 17/06/2013

"T’aspetto a Vasto", una cartolina
in musica come omaggio alla città

L’iniziativa di quattro professionisti vastesi

T'aspetto a VastoT'aspetto a Vasto è un docuclip che Stefano, Simone, Giuseppe e Costanzo vogliono regalare a Vasto e ai Vastesi e a tutti coloro che amano questa città. Questa "cartolina", targata Occhio Magico Film Production, nasce sulle note di una canzone scritta da Carlo Da Vinci e portata alla ribalta da Gloria Christian, che la incise nel 1961, al Festival della Canzone Abruzzese e Molisana. La passione verso l'arte e l'amore verso la città del Vasto hanno unito varie figure professionali intorno a questo brano.

La canzone è stata riarrangiata e incisa dal cantautore Stefano De Libertis, che attraverso la sua sensibilità le ha regalato un volto più moderno. Fondamentale è stato il lavoro di ricerca del giornalista Giuseppe Ritucci e quello di Simone d'Angelo, regista del docuclip, che ha immaginato sulle note della canzone un'ideale percorso tra alcuni degli scorci più suggestivi della città. La luce, curata nel più piccolo dettaglio da Costanzo D'Angelo, crea quell'atmosfera che rende Vasto un luogo unico da visitare.

Il volto femminile di T'aspetto a Vasto è quello della giovane Rachele Argentino. Ma la vera protagonista è la città del Vasto. Come un canto di sirena, le immagini seducono chi non conosce i luoghi e inorgogliscono i residenti di questa splendida cittadina. Sarà questa la colonna sonora dell'estate vastese?

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi