"Per l’Air Show a Vasto impegno solo da parte degli organizzatori" - Il parere di Massimo Desiati
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 17/06/2013

"Per l’Air Show a Vasto impegno
solo da parte degli organizzatori"

Il parere di Massimo Desiati

Massimo DesiatiQuale è l’impegno del Comune di Vasto nella manifestazione“Air Show Vasto”? Nessuno! Questo è ciò che si evince dalla lettura della Delibera di Giunta n°157 del 05.06.2013.

In occasione della manifestazione organizzata dall’Areo Club di Ancona e da Assoeventi, denominata “Air Show Vasto”, in programma per il 22 ed il 23 prossimi nei cieli della città, sono numerosi gli eventi collaterali predisposti da enti, associazioni private ed operatori economici a corollario dell’importante kermesse. Infatti, l’esibizione della pattuglia acrobatica dell'Aeronautica Militare Italiana denominata “Frecce tricolori”, rappresenta un’importante opportunità di accoglienza per decine di migliaia di persone che, in quei giorni, vorranno frequentare Vasto.

Nei giorni scorsi, è giunta notizia, dal Municipio, che la pur prevista “Notte Tricolore” non si svolgerà "per ragioni di ordine e di sicurezza legate al notevole afflusso di persone". Inoltre, per la serata di sabato 22 non è previsto nessun prolungamento degli orari per l'intrattenimento all'aperto.

L’iniziativa è coordinata da Assoeventi ed è frutto di un impegnativo lavoro di preparazione che ha coinvolto l’Areo club, l’Assoeventi, l’AssoVasto, DMC “Oltre il mare” e l’Associazione Volo Vasto ma il Comune di Vasto, nonostante l’occasione sia importante per un’azione di marketing sostenuta in modo appropriato, si limita a “concedere”… il proprio “Patrocinio” che, in definitiva, consiste: nel permettere l’utilizzo gratuito, per due ore e mezza, dei Giardini di Palazzo d’Avalos, dell’Arena delle Grazie per una sera e dell’area del Muro delle Lame e nel non far pagare l’affissione di trenta manifesti.

Per il resto, tutto il resto, ci pensano gli organizzatori sui quali, oltretutto, pesa la responsabilità per eventuali danni alle strutture, per eventuali azioni o omissioni dolose o colpose e per ogni onere di responsabilità civile e penale verso terzi; nessuna responsabilità, inoltre, potrà essere addebitata all’Amministrazione comunale per aver concesso questa sua “sontuosa” partecipazione.

L’Amministrazione cittadina, anche in questa ghiotta occasione per esaltare l’immagine di Vasto, di suo, non ci mette nulla, salvo poi assumere meriti a fronte dell’impegno di lavoro di altri a cui deve andare il ringraziamento della città.

 

 

Massimo Desiati

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi