In pensione il professor Bocola, colonna portante del "Mattioli" - Scuola
 
Vasto   Personaggi 16/06/2013

In pensione il professor Bocola,
colonna portante del "Mattioli"

Scuola

Vincenzo BocolaSi sono vissuti intensi momenti di sincera amicizia al Liceo Scientifico “R. Mattioli” di Vasto, durante la cerimonia di pensionamento del prof. Vincenzo Bocola, apprezzato docente di Matematica e Fisica, da tanti anni vera “colonna portante” del liceo.

E proprio su questa immagine, dopo le parole introduttive del Dirigente Scolastico, prof.ssa Silvana Marcucci, che ha ricordato anche l’altro pensionato del liceo, il collaboratore scolastico Donato Berardini, si imperniato il discorso di ringraziamento che la collega prof.ssa Lucia La Palombara ha rivolto a Bocola, a nome dello stesso dirigente, dei colleghi di ieri e di oggi, del DSGA, del personale amministrativo ed ATA: “Vincenzo Bocola sta al Liceo Scientifico come una colonna sta ad un tempio greco di Puglia. Caro Vincenzo, perdona il tentativo di rendere in termini matematici l’idea affettuosa che abbiamo di te. Oltre a logica e razionalità, la tua persona possiede tante altre qualità, che hai dimostrato nel corso di tutti questi anni: serietà professionale, spirito collaborativo, affettuosità nei confronti dei colleghi. Molto spesso una tua battuta di spirito (quasi sempre in dialetto pugliese) e una pacca sulla spalla hanno stemperato momenti di stanchezza o situazioni di tensione ed hanno contribuito a rendere più agevole il nostro lavoro non privo di ostacoli e problemi. Caro Vincenzo, grazie per questi lunghi anni passati insieme, fianco a fianco, ti porteremo sempre con affetto e stima nei nostri cuori”.

In particolare, a nome dei colleghi già in pensione, ha espresso il suo augurio la prof.ssa Franca Cuoppolo, che in una scherzosa poesia ha ricordato le origini pugliesi di Bocola e la sua spiccata capacità organizzativa, facendolo parlare in prima persona: “Nacqui a San Severo, / insegnai a Troia prima del Militar / nel tempo de la gioventù bella e sana! / Sposai la bella Gabriella / che da compagna di scuol / diventa moglie e poi mamma. / Pugliese son e vastese d’adozion! / Abile fui nel compilar orari, / nell’organizzar attività e nel relazionar alle Scienze festival, / che lustro dà al liceo Mattiol”.

La prof.ssa Cuoppolo così ha terminato i suoi versi: “Or a salutarti m’appresto / e col cuor ti dico: benvenuto tra noi! / Goditi il tuo riposo, / non più compiti, né campanella / ma Giorgio e Gabriella / faran faville”.

Il prof. Bocola, commosso, ha ringraziato per l’affetto dimostratogli, invitando, poi, tutti al ricco buffet preparato in sala professori.

Luigi Medea

Guarda le foto

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi