Follia in centro storico: ragazzo aggredito con un estintore - "Arancia meccanica" vicino alla cattedrale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 11/06/2013

Follia in centro storico: ragazzo
aggredito con un estintore

"Arancia meccanica" vicino alla cattedrale

Attimi di follia nel centro storico di Vasto. Un giovane è finito in ospedale dopo i violenti colpi che ha ricevuto alla testa con un estintore.

Testimoni raccontano che quattro persone, con i caschi in testa, hanno inseguito per diversi metri il ragazzo che avevano preso di mira, forse per una discussione iniziata nella zona tra via Adriatica e piazza del Popolo. "Sembrava di assistere al film Arancia meccanica".

L'epilogo è stato in piazza Pudente, nei pressi della Cattedrale di San Giuseppe, dove l'aggredito è stato raggiunto dai violenti colpi sferrati con l'estintore, che precedentemente era stato messo in funzione e scaricato del suo contenuto.

Poi, gli aggressori si sono dati alla fuga. Una scena che ha lasciato senza parole le persone accorse sul posto dopo il trambusto. Sul posto sono giunti i carabinieri di Vasto e l'ambulanza che ha soccorso il ferito, che nonostante fosse sanguinante a causa dei brutali colpi subiti, in particolare alla testa e ad uno zigomo, è rimasto cosciente. Il mezzo di soccorso lo ha poi trasportato al San Pio da Pietrelcina di Vasto. Poco dopo è arrivata anche una volante del Commissariato di via Bachelet.

La polizia ha avviato immediatamente le indagini per ricostruire l'esatta dinamica dell'episodio. I responsabili del grave atto di violenza, quattro minorenni, sono stati identificati e interrogati dagli agenti. Nei loro confronti scatterà la denuncia e il procedimento penale presso il Tribunale dei minori dell'Aquila. Nel raid, la banda ha usato due estintori.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi