A piedi da San Salvo a Francavilla per il Parco della Costa Teatina - Marco e andrea protagonisti di "cammina per il parco"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 10/06/2013

A piedi da San Salvo a Francavilla
per il Parco della Costa Teatina

Marco e andrea protagonisti di "cammina per il parco"

Il logo dell'eventoPartiranno mercoledì mattina da San Salvo per arrivare domenica mattina a Francavilla lungo l'ex tracciato ferroviario. Marco Natale ed Andrea Terrei percorreranno a piedi i 70 chilometri che si snodano lungo quello che dovrebbe diventare il Parco della Costa Teatina. L'iniziativa è promossa dal Wwf Zona Frentana e Costa Teatina e dalla costituente Vogliamo il Parco.

Non sarà una semplice passeggiata ma servirà anche per raccogliere informazioni. "Raccogliamo dati sull'erosione marina, sui fabbricati che ci sono, le spiagge in arretramento e avanzamento. Valuteremo anche lo stato delle Riserve regionali, lo stato della vegetazione. Una registrazione di quello che possono incontrare le persone facendo una passeggiata".

Cammina per il Parco è l'occasione per i due "camminatori" per rilanciare l'attenzione sul Parco nel mese in cui c'è la scadenza del 30 giugno sull'emendamento per il commissariamento. "Ci serve per fare un monitoraggio della situazione esistente - spiega uno dei due protagonisti-, sperando che serva ad accelerare i tempi, che sia quella della definizione del Parco prima del 30 giugno, anche se la Regione non è molto convinta".

Le informazioni sul viaggio di Andrea e Marco sono sulla pagina Facebook di Cammina per il Parco (clicca qui)

Guarda il video

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi