Due giovani arrestati mentre spacciavano nella Villa Comunale - I militari sulle tracce di loro complici
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 08/06/2013

Due giovani arrestati mentre
spacciavano nella Villa Comunale

I militari sulle tracce di loro complici

Carabinieri

Una rete di "piccoli spacciatori specializzati in droghe leggere". E' quella ipotizzata dai carabinieri che hanno arrestato ieri due giovani mentre spacciavano all'interno della Villa Comunale di San Salvo.

L'operazione è avvenuta "nell’ambito di dedicati controlli pianificati a seguito di numerose segnalazioni ricevute circa la presenza di persone sospette all’interno della Villa Comunale". I carabinieri di San Salvo hanno arrestato due giovani,  S.P. (18nne di origini polacche) e D.S. (24nne del posto, già conosciuto ai Carabinieri per fatti analoghi), che erano oggetto, da tempo,  di particolare attenzione dai militari di San Salvo.

"Venerdì, verso le ore 18:30, - riferisce una nota del Comando Provinciale di Chieti- proprio all’interno dello spazio verde di San Salvo, ritenendo il momento dell’intervento proficuo, venivano fermati e sottoposti a perquisizione personale e successivamente domiciliare,  nel corso delle quali, venivano, infatti, rinvenuti e sequestrati circa 90 gr di hashish (in parte già confezionata in dosi pronte per lo spaccio) oltre ad un bilancino di precisione ed altro materiale utile al confezionamento.

Dopo le formalità di rito i due soggetti sono stati associati presso la Casa Circondariale di Vasto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria".

L'ipotesi dei militari è che i due non operassero da soli ma, piuttosto, "facessero parte di una rete di piccoli spacciatori specializzati in droghe leggere che ha prescelto la villa comunale come mercato di spaccio essendo assiduamente frequentata da giovani del luogo". A breve, quindi, potrebbero esserci nuovi arresti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi