La famiglia dello scomparso: "Aiutateci a trovare Daniel Ioan" - Il 36enne andato manca da casa dal 4 maggio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 30/05/2013

La famiglia dello scomparso:
"Aiutateci a trovare Daniel Ioan"

Il 36enne andato manca da casa dal 4 maggio

Daniel Ioan BolovanSono giorni disperati quelli vissuti dalla famiglia di Daniel Ioan Bolovan, 36enne artigiano edile scomparso da San Salvo il 4 maggio. Da allora la famiglia non ha più notizie. Ieri sera del suo caso si è occupata anche la trasmissione di Rai Tre Chi l'ha visto.

Ora la famiglia chiede aiuto a tutti i cittadini del territorio. L'uomo è uscito di casa il 3 maggio per andare all'Inps, per pagare delle ritenute fiscali. L'ultima volta è stato poi visto nella zona industriale di Punta Penna. "Un suo conoscente ci ha riferito di averlo visto nei pressi di una pensilina del bus - spiega Giuseppe Lavecchia, comandante della stazione dei carabinieri di San Salvo-. Gli ha chiesto se aveva bisogno di qualcosa ma Bolovan gli ha fatto cenno di proseguire".

I carabinieri stanno indagando da diversi giorni per cercare traccia degli spostamenti dell'uomo. Il suo cellulare risulta spento dal 4 maggio. "Ma stiamo effettuando altre verifiche per cercare indizi sui suoi spostamenti", dice Lavecchia. "Già a dicembre si era allontanato da casa, ma poi era tornato dopo 3 giorni, quindi non era stata fatta nessuna segnalazione"

Se qualcuno ha visto Bolovan nei giorni seguenti la sua scomparsa può chiamare la moglie, Valeria Monica Bolovan al numero 393.2232285, o il fratello Nicolai Lucian Bolovan, al numero 389.3422852.

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi