Resti archeologici in piazza: finalmente arriva la copertura - Questa mattina iniziati i lavori di posizionamento delle lastre di vetro
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 29/05/2013

Resti archeologici in piazza:
finalmente arriva la copertura

Questa mattina iniziati i lavori di posizionamento delle lastre di vetro

La sistemazione del vetroCi sono voluti 443 giorni per veder sparire le grate di recinzione da piazza Rossetti. E' in corso l'opera di posa del vetro che proteggerà i resti dell'anfiteatro romano presente sotto la piazza, che così sarà visibile da cittadini e turisti. Il 12 marzo 2012 iniziavano i lavori di pavimentazione dell'anello esterno di piazza Rossetti. Ma, non appena la ditta Cirulli iniziò con la rimozione dell'asfalto, vennerò fuori i primi resti archeologici. I lavori proseguirono, fino al completamento dell'opera, e iniziò il dibattito su cosa fare di queste mura. 

Già alla fine di marzo dello scorso anno si decise per la copertura in vetro. Tante le soluzioni studiate, tenendo conto dei maggiori costi da sostenere rispetto all'appalto iniziale per la sola pavimentazione. Alla fine l'assessore Marco Marra, titolare dei lavori pubblici fino alla ridistribuzione delle deleghe, riuscì  trovare la soluzione definitiva per la realizzazione della copertura in vetro con una cifra sostenibile per le casse comunali.

Al suo successore Nicola Tiberio il compito di guidare lo "sprint finale", con gli operai della vetreria Di Bucci di Isernia che da questa mattina stanno posando le lastre di vetro sopra la struttura appositamente predisposta. Poi l'opera verrà completata con la sistemazione di griglie per la protezione dei condotti di aereazione e dell'illuminazione. Questa mattina erano in molti ad osservare questi lavori attesi ormai da molti mesi, sotto l'occhio attento dei responsabili del settore Lavori Pubblici, che hanno realizzato il progetto. Soddisfatti anche il sindaco Lapenna e il presidente del consiglio comunale Forte. "Il mio auspicio -ha detto l'assessore Tiberio- è che i cittadini vastesi potranno apprezzare quest'opera e conservarla nel miglior modo possibile".

Terminati i lavori e posizionato un cartello indicativo, magari con la ricostruzione virtuale di tutto l'anfiteatro romano,chi passeggerà nel centro storico potrà guardare questi resti e immaginare cosa c'è sotto la piazza.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi