CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Eventi 26/05/2013

Gli ex del "Mattei" in corteo
per le strade della città

Tanti alunni, professori e personale che hanno partecipato al raduno

Il corteo degli ex del Si sono dati appuntamento questa mattina alle 9.00 in piazza Rossetti a Vasto gli ex dell'Istituto "Enrico Mattei" per dare vita al raduno di studenti, professori e personale. Presenti uomini e donne di ogni età, i ragazzi attualmente iscritti, quelli che hanno concluso gli studi solo da qualche anno, fino agli alunni storici.

Il gruppo, guidato dall'attuale dirigente scolastico Rocco Ciafarone e dallo storico preside Fernando Fiore, si è mosso verso le 10.30 alla volta della scuola attraversando la città. Nel corteo erano presenti anche la massime autorità cittadine e provinciali, alcune delle quali in doppia veste, avendo studiato al "Mattei".

Raggiunto l'istituto c'è stato il saluto del dirigente scolastico, di Fernando Fiore, del sindaco di Vasto, Luciano Lapenna che ha consegnato le chiavi della città e di padre Luigi Stivaletta, anch'egli alunno della scuola, che ha letto un messaggio inviato da Papa Francesco. Nell'occasione è stato presentato anche l'inno del "Mattei" suonato da un gruppo di studenti.

Con questo raduno si conclude il cliclo degli appuntamenti in programma per i festeggiamenti dei 50 anni della scuola.

Ai link sotto è possibile leggere gli articoli degli altri eventi che si sono svolti in città in questo fine settimana.

 

Cinquant’anni del "Mattei", festa tra sorrisi e commozione

L’ex studente ora è senatore: "Petrolio, aveva ragione Mattei"


Mattei, non solo amarcord: gli studenti presentano progetti

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi