CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 23/05/2013

Vasto, casse da morto gettate
nel cassonetto dell’immondizia

L’inchiesta - foto

Vasto. Resti di bare gettati nel cassonettoBare e altri rifiuti cimiteriali buttati come se fossero normale immondizia casalinga. E per di più senza rispettare nemmeno la raccolta differenziata. Casse da morto di legno e di zinco. Fiori, fogliame, terriccio e altro pattume. Tutto dentro a un cassonetto: un vecchio contenitore di plastica di colore verde, di quelli che venivano usati fino a qualche anno fa, quando a Vasto non esisteva la raccolta differenziata.

Queste foto sono state scattate da un lettore di ZonaLocale.it. I lunghi pezzi di legno che fuoriescono dal cassonetto sono resti di casse da morto in legno. E basta guardare dentro per accorgersi che c'è anche una bara di zinco

Il contenitore è vicino al cimitero di Vasto, appena al di fuori dell'ingresso secondario che si trova a breve distanza dall'incrocio tra via dei Conti Ricci e via Pitagora. 

Il Dpr (decreto del presidente della Repubblica) numero 254 del 15 luglio 2003 disciplina i "rifiuti da esumazione o da estumulazione, rifiuti derivanti da altre attività cimiteriali, esclusi i rifiuti provenienti da aree cimiteriali e rifiuti sanitari che richiedono particolari modalità di smaltimento". L'articolo 12 regola "i rifiuti da esumazione o da estumulazione", che vanno raccolti separatamente dagli altri rifiuti urbani e trasportati in appositi imballaggi a perdere, con apposita scritta.

La stessa normativa prevede che tra i rifiuti classificati come sanitari rientrino anche alcuni resti cimiteriali, in particolare "i rifiuti da esumazione ed estumulazione", cioè: assi e resti delle casse utilizzate per la sepoltura; simboli religiosi, piedini, ornamenti e mezzi di movimentazione della cassa (ad esempio le maniglie); avanzi di indumenti, imbottiture e similari; resti non mortali di elementi biodegradabili inseriti nel cofano; resti metallici di casse (zinco, piombo).

Sebbene l'interpretazione della legge non li classifichi come rifiuti speciali, il pattume cimiteriale va smaltito attraverso un'apposita procedura: separatamente dagli altri rifiuti urbani, stoccato dentro le aree cimiteriali (e non fuori) e utilizzando appositi contenitori o imballaggi.

Le domande - Quali procedure il Comune di Vasto ha previsto per lo smaltimento dei rifiuti cimiteriali?

Il Comune di Vasto, che ha avviato più di quattro anni fa la raccolta differenziata, rispetta le stesse regole che impone ai cittadini sulla differenziazione dei rifiuti solidi urbani?

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi