"Tares, i cittadini non paghino i due anticipi chiesti dal Comune" - Il caso
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 20/05/2013

"Tares, i cittadini non paghino
i due anticipi chiesti dal Comune"

Il caso

"La normativa nazionale non è cogente, non è obbligatoria. I cittadini non paghino anticipatamente, come chiesto dal Comune di Vasto. Non sono mai stati previsti dalla legge due anticipi. Questa altro non è, che una colletta a beneficio del Comune", dice Massimo Desiati, leader di Progetto per Vasto.

E' ancora polemica a Vasto sulla Tares, la nuova tassa sui rifiuti. Gli avvisi di pagamento vengono recapitati ai vastesi proprio in questi giorni. Da venerdì scorso, quando hanno cominciato a trovarli nelle loro cassette della posta, i cittadini hanno cominciato a protestare. 

La nuova, pesante tassazione sull'immondizia torna ad essere allora un motivo di scontro politico. L'opposizione invita i vastesi a non pagare nessun anticipo. "Non è obbligatorio", ribadisce Desiati. "Inoltre, la legge consente alle amministrazioni comunali di decidere se applicare l'importo minimo o l'importo massimo. A Vasto è stato applicato il massimo. Se il problema è il reperimento delle risorse economiche, noi crediamo sia possibile in altri modi, non solo con le tasse".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi