All’ospedale dopo una coltellata: forse un litigio finito male - Sono stati i sanitari a segnalare l’accaduto ai carabinieri
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 17/05/2013

All’ospedale dopo una coltellata:
forse un litigio finito male

Sono stati i sanitari a segnalare l’accaduto ai carabinieri

Pronto SoccorsoSi è presentato al pronto soccorso del San Pio da Pietrelcina di Vasto con una vistosa ferita da arma da taglio sul corpo, cercando di convincere i sanitari che se l'era procurata in circostanze che le sue giustificazioni non hanno sostenuto a sufficienza. Il personale del pronto soccorso, non ha creduto a quanto raccontato dal 40enne sansalvese e, dopo averlo medicato, ha segnalato l'episodio ai carabinieri, come da prassi in episodi di questo genere.

Con tutta probabilità si è trattato di un litigio tra l'uomo ed un'altra persona sfociato nel gesto di violenza. Una situazione delicata, che i militari dell'arma hanno ricostruito riuscendo a risalire all'identità dell'accoltellatore. Bocche cucite nella caserma di piazza Dalla Chiesa, poichè la vicenda riguarda due persone incensurata.

L'episodio sarebbe avvenuto qualche giorno fa in una zona al confine tra San Salvo e Montenero di Bisaccia. Sono in ogni caso da escludere implicazioni con criminalità o altre vicende simili. L'uomo, che se l'è vista brutta per la ferita riportata, ora sta bene.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi