Apoteosi Real Tigre, l’obiettivo è raggiunto: se ne va in Promozione - La squadra di Liberatore si aggiudica il terzo campionato consecutivo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 28/04/2013

Apoteosi Real Tigre, l’obiettivo è
raggiunto: se ne va in Promozione

La squadra di Liberatore si aggiudica il terzo campionato consecutivo

Esulta il Real Tigre dopo il primo gol di FerrazzoFinisce con un secco 3-1 la sfida contro il Trigno Celenza e con questa vittoria il Real Tigre vince il campionato di Prima Categoria ed è promosso in Promozione ai danni del Borrello, grande favorito ad inizio stagione, che chiude al secondo posto, dietro di due punti, e che ora dovrà passare per i play off.

La squadra della presidentessa Simonetta Baiocco e di suo marito, l'allenatore Antonio Liberatore, conquista il terzo campionato consecutivo, in quattro anni è passata dalla Terza Categoria alla Promozione.

I gol sono stati messi a segno da Ferrazzo, per lui doppietta, e Madonna. Accorciano gli ospiti nel finale con Donato Di Pardo.


La partita
. Sugli spalti di quello che è ormai stato ribattezzato il Marinacanà c'è il La gioia di Liberatore e Ferrazzo pubblico delle grandi occasioni, con tanto di striscioni, bandiere, torce, cori e coreografie, per spingere il Real Tigre verso l'obiettivo che è ad un passo. L'infortunato Marco Manzi segue i compagni da fuori, ma è come se giocasse anche lui per come sente la gara. La tensione non manca, ma la squadra entra in campo concentrata e determinata a chiudere la pratica, senza mollare di un centimetro, come vuole il suo allenatore. Al 3' subito una buona palla per Sottile che riceve da Ferrazzo e calcia da posizione ravvicinata, ma non segna, due minuti dopo i padroni di casa passano, questa volta è Sottile a lanciare Ferrazzo che entra in area dalla destra, tira e firma il vantaggio. Al 7' ci prova Sputore e conquista solo un angolo, all'11' ospiti in avanti con Serafini, Smerilli è attento e al 18' la conclusione di Di Pardo sorvola la traversa.

Giocatori, allenatori, dirigenti e tifosi insiemeAl 19' è Madonna a cercare la via del gol, ma la mira non è delle migliori, così al 26' ci pensa ancora Ferrazzo servito da Sputore a mettere dentro il 2-0
, 16° centro in campionato, proprio come il compagno di squadra. Al 28' è ancora Sputore a cercare la rete gol con un bel tiro che sfiora il palo, mentre al 31' la sua punizione si avvicina all'incrocio. I vastesi continuano ad attaccare per arrotondare il risultato e non correre rischi, al 35' il colpo di testa di Mastrangioli è impreciso e al 36' quello di Sputore colpisce la traversa. Al 37' un tentativo a incrociare di Madonna si perde sul fondo. Al 39' Smerilli mette in angolo una conclusione di Di Pardo. Nel finale per i vastesi ci provano sia Vetta che Madonna, ma non succede nulla.

Non c'è quasi nemmeno il tempo di iniziare la ripresa che Madonna si proietta Marco Manzi pronto a seguire la sfida con il look più adatto in avanti da solo e a tu per tu con Spalletta non fallisce, è il 3-0, 24° in campionato, di cui 9 con la maglia del Real San Salvo. La partita è ormai chiusa, sugli spalti iniziano i festeggiamenti, i giocatori non vedono l'ora che l'arbitro fischi la fine, il tempo sembra non passare mai, si iniziano a vedere anche le prime tinte gialle di capelli, ma la partita prosegue, al 52' Di Pardo colpisce di testa, mentre a seguire ci sono i tentativi di Simone Carlucci, Romilio e Portellini, oltre alla traversa su punizione di Madonna e ad un gol annullato a Ferrazzo e ad una buona occasione per Sputore. All'85' accorcia il Celenza con Vespasiano, finisce 3-1.

Le magliette con la scritta Peppe Sottile uomo di stile lasciano il posto a quelle con Sono ubriacone vado in Promozione, impossible is nothing, la festa può iniziare e durerà fino all'alba. Con carattere, grinta, divertimento e tanta passione, un gruppo di amici ha raggiunto un grande risultato, arrivando davanti ad una rivale fortissima, ed è il terzo torneo consecutivo chiuso al primo posto. Sì, li vince i campionati il Real Tigre.

 

Tabellino
Real Tigre-Trigno Celenza 3-1 (2-0)

Marcatori: 5' Ferrazzo (R), 26' Ferrazzo (R), 46' Madonna (R), 85' Vespasiano (T)

Real Tigre: Smerilli, Carlucci A., Bozzelli, Vetta, Carlucci S., Ferrazzo (64' Portellini), Mastrangioli, Spadaccini, Sottile (56' Romilio), Madonna (56' Bogatsu), Sputore. A disposizione Santini, Lammanda, Di Foglio, Menabuoni. Allenatore Liberatore

Trigno Celenza: Spalletta A. (46' Gaspari P.), Antenucci C., Antenucci L. (51' Spalletta C.), Vespasiano, Felice, Gaspari V., Di Laudo, Di Prospero, Di Pardo D., Di Zillo, Serafini. A disposizione Rossi, Antenucci C., Di Pardo P., Paolucci, Di Chiello. Allenatore Aquilano

Arbitro: Stefano Bruni di Pescara

Guarda le foto

di Giuseppe Mancini (g.mancini@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi