La devozione dei vastesi per la processione del Sabato Santo - La statua della madonna col cristo morto portata per le vie del centro storico
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 30/03/2013

La devozione dei vastesi per la
processione del Sabato Santo

La statua della madonna col cristo morto portata per le vie del centro storico

Il passaggio in via AdriaticaLe bizze del meteo hanno tenuto in forse fino all'ultimo lo svolgimento della processione del Sabato Santo, ma alla fine la statua con la Madonna Addolorata che sorregge il corpo del Figlio morto è stata portata lungo le vie del centro storico. Una processione tradizionale, quella del sabato che precede la Pasqua, che si svolge in un clima quasi intimo, con una partecipazione di fedeli che non ha l'imponenza del Venerdì Santo, ma ha una forte devozione.

A presiedere la processione è stato Monsignor Decio D'Angelo, che prima di dare il via al rito ha voluto spiegare il senso di questa giornata "del silenzio" per la Chiesa. Ad accompagnarlo anche don Domenico Spagnoli e il camilliano Toni Zinni. Poi, con una leggera modifica al percorso, la processione si è snodata lungo i vicoli del centro storico, accompagnata dai rappresentanti delle Confraternite cittadine e con i canti della Schola Cantorum e delle donne che hanno intonato le litanie dedicate alla Madonna. Al termine del percorso la processione è rientrata nella Chiesa di San Francesco di Paola.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi