Mille euro per riavere l’auto rubata: arrestato l’estorsore - Utilizzata la tecnica del "cavallo di ritorno"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 26/02/2013

Mille euro per riavere l’auto
rubata: arrestato l’estorsore

Utilizzata la tecnica del "cavallo di ritorno"

Il tenente FioriniI Carabinieri, su disposizione della Procura della Repubblica di Vasto, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 34enne di San Severo (FG) responsabile del reato di tentata estorsione. L’episodio risale alla fine del mese di Gennaio quando l’uomo, una sera, rubò l’auto ad un impiegato di 49 anni residente a Vasto e poi lo contattò al telefono chiedendogli mille euro per restituirgliela. Una tecnica ormai nota quella del “cavallo di ritorno” che però costò cara al 34enne poiché i Carabinieri di Vasto, a seguito dei fatti, lo denunciarono in stato di libertà. Le indagini degli uomini dell’Arma scaturirono dalla denuncia della vittima che una sera non trovò più la sua auto parcheggiata sotto casa e si recò presso la stazione carabinieri per sporgere denuncia. Un paio di giorni dopo però, mentre era al lavoro, l’uomo ricevette una telefonata da un numero sconosciuto ed una voce, al telefono, gli disse che, se voleva riavere la sua auto, doveva pagare mille euro.

Il 49enne non accettò la proposta e decise di recarsi nuovamente dai carabinieri per raccontare l’accaduto e chiedere aiuto. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vasto, analizzando i tabulati telefonici, riuscirono a risalire al numero di telefono dal quale era partita la telefonata e raccolsero gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 34enne di San Severo (FG) nei cui confronti, pertanto, scattò una denuncia in stato di libertà con l’accusa di tentata estorsione. Ieri, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vasto, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del malvivente che è stato rintracciato a San Severo e associato alla locale casa circondariale. 

Comando Provinciale Carabinieri Chieti

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi