Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 31/01/2013

Rapina al portavalori: fermato
uno dei componenti della banda

Arrestato ieri un 41enne sansalvese

Il portavalori rapinatoSi stringe sempre di più il cerchio attorno al commando che un mese e mezzo fa ha assaltato un furgone blindato sul tratto vastese dell'autostrada A14, rubando 600mila euro, 250mila dei quali recuperati dagli investigatori il giorno stesso. E' stato arrestato ieri sera S.C., 41enne di San Salvo, ritenuto uno dei componenti della banda che il 14 dicembre fu protagonista dell'assalto a un furgone portavalori dell'istituto di vigilanza Aquila. E' il terzo fermo da parte delle forze dell'ordine. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Vasto ad eseguire il fermo disposto dalla Procura della Repubblica. 

La cronaca della rapina (clicca qui)

Un'intensa attività dei carabinieri era stata notata ieri sera nella zona della Villa Comunale di San Salvo, non molto distante dal garage utilizzato come base dai rapinatori. E' in quella zona che l'uomo è stato rintracciato.

Perquisita anche la sua abitazione. "Nel corso della perquisizione, effettuata nell’abitazione dell’uomo- riferisce una nota del comando provinciale-, i carabinieri hanno recuperato, nascosti all’interno di un armadio della camera da letto, 109 grammi di hashish e per questo il 41enne dovrà rispondere anche del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fermato è stato associato al carcere di Vasto in attesa di essere interrogato dall’autorità giudiziaria".

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi