Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 febbraio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 18/01/2013

La parte offesa: "Pagano
ha architettato l’omicidio"

Il delitto di via Fedro

San Salvo, via Fedro: la casa del delitto"Come può una persona che si infila un cappuccio in testa, si arma di coltello, entra in una casa della donna e la uccide essere incapace d'intendere e di volere? Questo è un omicidio non solo volontario, ma anche premeditato". La parte offesa va all'attacco. Giovanni Cerella, avvocato dei familiari della vittima, replica alla tesi della difesa, secondo cui Vito Pagano, il 28enne sansalvese accusato di aver ucciso a coltellate Albina Paganelli, 68 anni, era incapace e, dunque, non sarebbe imputabile dell'omicidio. Ieri l'avvocato Fiorenzo Cieri che, insieme alla sua collega Clementina De Virgiliis, difende l'indagato, ha dichiarato: "La nostra perizia è stata già depositata. Dice che Pagano non era capace d'intendere e di volere al momento in cui sono accaduti i fatti". 

La parte offesa - Di tutt'altro avviso Giovanni e Antonello Cerella, i legali della famiglia di Albina Paganelli: "La nostra perizia, affidata ai professori Cristian D'Ovidio e Massimo Di Giannantonio, giunge a queste conclusioni: Pagano era pienamente capace d'intendere e di volere il significato e la portata dell'atto. L'uso di sostanze stupefacenti è un'aggravante e non un'esimente. Come può - dichiara Giovanni Cerella a ZonaLocale.it - una persona che si infila un cappuccio in testa, si arma di coltello, entra in casa della donna e la uccide essere incapace d'intendere e di volere?".

Decisiva sarà la relazione dei consulenti nominati dal giudice per le indagini preliminari: la psichiatra teramana Maria Cinapro e Vittorio Sconci, direttore del Dipartimento di salute mentale dell'Aquila. Il 29 gennaio l'udienza che chiuderà l'incidente probatorio e stabilirà se Pagano può essere processato.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi