Omicidio Strever, indagato il fratello della vittima - Il delitto di via Villa de Nardis
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 13/01/2013

Omicidio Strever, indagato
il fratello della vittima

Il delitto di via Villa de Nardis

Antonio StreverE' il fratello della vittima l'indagato per l'omicidio di Michela Strever. Secondo gli investigatori, sono vicine a una svolta le indagini sul delitto di via Villa De Nardis: nella piccola casa di campagna nella zona Nord-Ovest di Vasto il 19 dicembre scorso la pensionata di 73 anni è stata trovata morta, uccisa dopo essere stata legata e zittita con la bocca piena di pezzi di carta che, come ha rivelato l'autopsia eseguita dal medico legale Pietro Falco, l'hanno soffocata. 

L'indagato per omicidio è Antonio Strever, il fratello della donna. Il primo a scoprire il cadavere in casa e a lanciare l'allarme. Il suo avvocato, Arnaldo Tascione, ha ricevuto "una comunicazione che mi consente di assistere agli esami in corso di svolgimento presso il Ris di Roma", conferma il legale. 

Fin dall'inizio, le indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Vasto, agli ordini del capitano Giancarlo Vitiello, e coordinate dal sostituto procuratore Giancarlo Ciani, avevano seguito due filoni. Non solo quello della rapina, che la difesa continua a sostenere come l'unico plausibile. Ma le circostanze dell'omicidio, avvenuto tra le 8 e le 9 del mattino, orario insolito per l'entrata in azione di un rapinatore, avevano indirizzato, insieme a qualche altro particolare, gli inquirenti anche sulla pista familiare. La casa del fratello della vittima era stata perquisita, lui interrogato due volte. Verifiche anche sul patrimonio della donna e, in particolare, sull'esistenza di proprietà condivise con l'indagato.

Michela Strever"Nutriamo profonda fiducia verso l'attività della Procura - commenta Tascione - ma riteniamo di poter dimostrare che Antonio Strever è completamente estraneo ai fatti".

A occuparsi dei rilievi sulla scena del crimine sono stati gli stessi militari che avevano compiuto i rilievi pochi giorni prima nel delitto di Pistoia, dove è morta strangolata una donna di Montecatini, Beatrice Ballerini.

Dal responso del Ris dipende buona parte dell'esito dell'inchiesta sull'assassinio di via Villa de Nardis.

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi