Capodanno in spiaggia col metal detector - Alla ricerca di oggetti preziosi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Curiosità 01/01/2013

Capodanno in spiaggia
col metal detector

Alla ricerca di oggetti preziosi

Capodanno in spiaggia col metal detectorCapodanno col metal detector sulla spiaggia di Vasto Marina. In genere, i cercatori d'oro e preziosi si vedono a settembre quando, alla fine della stagione balneare, la sabbia diventa un giacimento di oggetti smarriti.

Il metaldetecting non è vietato dalla legge, ma esiste un codice di comportamento: richiudere le buche scavate e chiedere il permesso ai titolari delle concessioni balneari cosa, quest'ultima, che avviene molto raramente. 

Un apparecchio costa dai 200 ai 1500 euro. Esistono anche i sandali con metal detector incorporato, che possono scandagliare fino a 60 centimetri di profondità. Il prezzo va dai 40 euro in su.

Gli appassionati aumentano di anno in anno in tutta Italia. Fanno il giro delle spiagge per coltivare un hobby che per alcuni è anche molto redditizio. Le monete diventano proprietà di chi le ha trovate, mentre diverso è il discorso per gli ori: di catenine, anelli e bracciali va dichiarato il ritrovamento alle forze dell'ordine, in modo da verificare se il proprietario ha fatto denuncia di smarrimento. Se entro 12 mesi il titolare non ne reclama la proprietà, il ritrovatore può appropriarsi dell'oggetto smarrito.

Si stima che ogni anno, nelle spiagge di tutta Italia, vengano smarriti oggetti personali per un totale di 7 milioni di euro. Nella top ten ci sono portafogli (74%) e occhiali (62%); seguono gioielli (57%), teli mare (43%), cellulari (42%), lettori musicali, le chiavi di casa o della macchina (49%), computer portatile (21%), il passaporto, l’orologio e la fede nuziale.

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi