Omicidio, l’indagato fa scena muta e non risponde agli psichiatri - Il delitto di via Anghella
 
Vasto   Cronaca 04/12/2012

Omicidio, l’indagato fa scena muta
e non risponde agli psichiatri

Il delitto di via Anghella

Roberta Bruzzone e Gianni Menna all'arrivo in carcereHa fatto scena muta davanti agli esperti chiamati ad accertare la sua capacità d'intendere e di volere al momento del delitto. Marco Del Vecchio, il trentasettenne accusato di aver ucciso i suoi genitori, Emidio Del Vecchio e Adele Tumini, non ha risposto alle domande del professor Ferruccio Canfora, consulente tecnico d'ufficio nominato dal giudice per le indagini preliminari. E' rimasto muto dinanzi ai primi quesiti che lo psichiatra gli ha posto. La prima giornata della perizia è finita lì. Dopo pochi minuti.

"E' troppo presto", dice la nota criminologa Roberta Bruzzone, che rappresenta la parte offesa, ossia gli altri due figli dei coniugi: Osvaldo e Nicoletta. "Ma non mi sembra che ci siano particolari problematiche", dice la pricologa forense conosciuta per le sue frequenti apparizioni a Porta a Porta e in altre trasmissioni delle tv nazionali.

E' presto ma, nonostante il mutismo dell'indagato, "abbiamo già molto materiale per fare una prima valutazione. Già oggi ci sono elementi per poter fare chiarezza su questa drammatica vicenda", chiarendo "il livello di lucidità al momento in cui sono accaduti i fatti, ma anche prima e dopo. Chiederemo un ampliamento dell'attività d'indagine sulla scena del crimine.

Analogie con altri omicidi? Tutti i delitti presentano dei profili di analogia. Anche in questo, come negli altri, c'è qualcuno che tenta di sviare, come nei casi di Melania Rea e Sara Scazzi".

Gli esperti presenti oggi erano 4: oltre alla Bruzzone, i professori Giuseppe Orfanelli e Ferruccio Canfora, nominati rispettivamente dal sostituto procuratore Enrica Medori e dal giudice per le indagini preliminari Stefania Izzi, e Simonetta Costanzo, criminologa e moglie dell'altro esperto noto alle cronache nazionali, Francesco Bruno. I due hanno ricevuto l'incarico dalla difesa di Marco Del Vecchio, rappresentata dall'avvocato Raffaele Giacomucci.

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi