Riscuotono 13mila euro con assegno clonato, denunciati - Truffe
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 27/11/2012

Riscuotono 13mila euro
con assegno clonato, denunciati

Truffe

Al centro Gianfilippo Manconi, comandante della Compagnia di OrtonaUn uomo di 61 anni ed una donna di 42, entrambi originari di Roma, rispettivamente rappresentante legale e socio di una cooperativa con sede nella capitale, sono stati denunciati in stato di libertà dai carabinieri della Stazione di Torino di Sangro con le accuse di uso di titolo di credito falso, falsità materiale, truffa aggravata e trattamento illecito di dati personali.

Partendo dalla denuncia di una donna di 29 anni, originaria di Atessa ma abitante nel piccolo centro della provincia di Chieti, i militari sono riusciti a risalire ai due denunciati, entrambi con precedenti penali, ritenuti responsabili di aver incassato, presso un istituto di credito della capitale, un assegno dell’importo di circa 13mila euro sfruttando le generalità e le coordinate bancarie della vittima.

A gennaio, infatti, la 29enne, si era vista, improvvisamente, sparire dal suo conto corrente l’importo incriminato ed avuta la certezza dalla banca che non si era trattato di un errore, ma del pagamento di un assegno emesso proprio da lei, si era subito rivolta ai carabinieri per sporgere denuncia. Sono in corso ulteriori accertamenti degli uomini dell’Arma per capire in che modo i due truffatori siano entrati in possesso dei dati personali della vittima e quelli relativi al suo conto, in maniera da poter emettere poi, a sua insaputa, un assegno a lei intestato.

(Comunicato Comando provinciale dei carabinieri)

 

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi