Fuga d’amore da Cupello: "Per favore tornate a casa" - L’appello degli amici su facebook. Il sindaco: tutto si risolverà
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Cronaca 31/10/2012

Fuga d’amore da Cupello:
"Per favore tornate a casa"

L’appello degli amici su facebook. Il sindaco: tutto si risolverà

Carabinieri"Stiamo continuando a cercarli, in tarda mattinata potremo fare il punto della situazione". Non dice altro il capitano Giancarlo Vitiello, comandante dei carabinieri della compagnia di Vasto. La notizia era stata diffusa ieri. Due giovani di Cupello, 21 anni lui, 14 lei, presumibilmente fidanzati, da sabato scorso non fanno rientro nelle loro abitazioni.

Preoccupazione e angoscia nelle due famiglie, specie in quella della ragazza minorenne. "Preferiamo non rivelare ancora i nomi dei due ragazzi", spiega Vitiello. In molti in queste ore hanno lanciato appelli ai due ragazzi, per convincerli a tornare a casa o, quanto meno, a mettersi in contatto con le famiglie. 

Probabilmente si tratta di una fuga d'amore, come lascia intuire un messaggio lasciato sulla bacheca facebook del giovane. "Sappiamo quanto bene vi volete. Però ora tornate". Si attende che i due decidano di tornare a casa, per poter chiudere con il lieto fine questa vicenda che sta creando preoccupazione in tutta la comunità cupellese. 

"Conosco bene lui, ma anche le famiglie di entrambi", dice il sindaco, Angelo Pollutri. "L'appello che rivolgo ai ragazzi è di tornare presto perché i loro familiari sono in ansia. Se tornano, tutto si risolverà". I familiari degli scomparsi attendono con trepidazione una telefonata. Le ricerche sono frenetiche. Verranno ascoltati anche i conducenti dei mezzi pubblici diretti a Vasto. Potrebbero aver visto i due ragazzi. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi