Faro di Punta Penna, da 100 anni la guida sicura per i naviganti - Il 22 ottobre del 1912 entrò in funzione la grande lanterna
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Eventi 22/10/2012

Faro di Punta Penna, da 100 anni
la guida sicura per i naviganti

Il 22 ottobre del 1912 entrò in funzione la grande lanterna

Il FaroUna delle frasi che più spesso un vastese pronuncia quando porta qualche amico a vedere la zona di Punta Penna è: "Questo è il secondo faro più alto d'Italia". E quel faro che si staglia imponente sul promontorio è diventato uno dei simboli della città. Sicuramente "il simbolo" per la gente di mare. Da cento anni ad oggi, tranne per il periodo in cui fu abbattuto durante la guerra, ogni giorno, o meglio ogni sera, il Faro di Punta Penna ha rappresentato la guida per i naviganti di questo tratto di Adriatico e una presenza rassicurante per tutti.

La sua storia è stata ben riportata da tanti colleghi giornalisti e storici della città, che ne hanno raccontato le fasi di costruzione e spiegato il funzionamento. Il Faro oggi è "accudito" dal reggente Biagio Santoro e dal farista Andrea Guida. A loro il compito di far sì che ogni sera la luce torni ad accendersi e a diffondersi nella notte. Quando stasera, al calare della luce del sole, il Faro tornerà ad accendersi, come da 100 anni a questa parte, sicuramente per loro sarà un'emozione particolare. E sarebbe bello che tanti vastesi si fermassero per un istante, sulla piana di Punta Penna o da altre parti dove la luce è osservabile, per ammirare quel bagliore che diventa centenario.

La lanternaIn questa occasione abbiamo voluto immortalare il Faro da un'angolazione particolare, con una serie di scatti, proprio come si fa in un compleanno, quando il festeggiato è al centro dell'attenzione. Grazie all'associazione Volo Vasto e al provetto pilota Roberto Bruno, ci siamo alzati in volo in una mattinata autunnale, per regalare ai nostri lettori una visione del Faro certamente non "usuale". L'emozione nel poterlo ammirare (chiaramente osservando tutte le prescrizioni di sicurezza), dall'alto è assolutamente unica e rende l'idea dell'imponenza di questa struttura. 

La luce del Faro di Punta Penna oggi si accenderà ancora pronta per illuminare ancora per altri cento, duecento, e chissà quanti altri anni, la rotta dei naviganti. 

 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi