Il rottamatore va controcorrente: "Meno assessori comunali" - Le scelte - centrosinistra al bivio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 06/10/2012

Il rottamatore va controcorrente:
"Meno assessori comunali"

Le scelte - centrosinistra al bivio

Domenico Molino (Pd)I rottamatori di Vasto dicono sì alla riduzione del numero degli assessori della Giunta Lapenna. A raccogliere la proposta dei socialisti (che vogliono, però, anche un assessorato per se stessi) è Domenico Molino, consigliere comunale del Partito democratico e leader cittadino dei sostenitori di Matteo Renzi, il sindaco di Firenze che vuole fare il candidato premier del centrosinistra nel 2013.

 

Molino, il Psi ora ha tre consiglieri comunali: Gabriele Barisano, Luigi Masciulli e Corrado Sabatini. E' giusto che i socialisti chiedano un assessorato?

"Il totoassessori non mi appassiona. Però la richiesta di diminuzione del numero degli assessorati è degna di nota".

Ma rischia di creare un terremoto nel centrosinistra vastese. Secondo lei, chi dovrebbe uscire dall'attuale Giunta Lapenna?

"Lo ripeto: il totoassessori è una vicenda che non mi appassiona. Il problema è un altro. Rifleffere a tutti i livelli sugli esecutivi e sulla loro riduzione numerica. In un periodo di ristrettezze economiche per i cittadini, gli enti pubblici devono stringere la cinghia".

Lei è stato assessore alle Finanze. Quanto costa un assessore alla collettività?

"Lo stipendio è di 1200 euro al mese, circa 15mila euro netti all'anno, cui vanno sommati gli oneri riflessi. Il totale è sui 21mila euro".

A Vasto, a distanza di un anno e quattro mesi dalle elezioni, è necessario un rimpasto di Giunta?

"A distanza di oltre un anno dall'avvio del secondo mandato amministrativo del centrosinistra vastese è necessario fare il punto della situazione e verificare il grado di attuazione del programma su cui la coalizione ha ottenuto la fiducia degli elettori".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi