Pali divelti e marciapiedi rotti: dopo le giostre viale distrutto - Il luna park se n’è andato, si contano i danni
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 03/10/2012

Pali divelti e marciapiedi rotti:
dopo le giostre viale distrutto

Il luna park se n’è andato, si contano i danni

Pali divelti in viale HarrisPassata la festa, si fa la conta dei danni. Pali divelti, marciapiedi e aiuole danneggiate.

E fino a stamattina presto, prima che gli operai del settore Servizi del municipio passassero a dare una ripulita, lo scenario era desolante: sporcizia ovunque. Il lunga park è stato smontato dopo le feste patronali di San Michele Arcangelo, ma sulla strada delle giostre ora restano tutte le riparazioni da compiere. A carico del Comune.

Succede in viale Paul Harris, che tra il PalaBcc e la piscina comunale collega via dei Conti Ricci alla circonvallazione Istoniense.

Aiuole danneggiate in viale Paul Harris

"Hanno lasciato quest'area in condizioni pietose", protesta Stefano Moretti, delle associazioni Aia-antimafia Abruzzo e Azzurro per la libertà.

"Marciapiedi rotti, segnali stradali divelti, come i pali delle bandiere donate dal Rotary, residui di potatura ammucchiati dopo i lavori eseguiti in altre zone della città".

 

Oggi gli operai comunali hanno cominciato a mettere in ordine. A poche decine di metri di distanza, vicino al terminal bus, la scorsa settimana una giostra aveva creato una strettoia che rendeva difficoltosa la circolazione in via dei Conti Ricci. L'ingombrante brucomela era stato poi smontato. "Questa - afferma Moretti - è una delle zone più trafficate della città. Non credo sia l'area giusta per il luna park delle feste patronali".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi