Rieducazione posturale Mezieres
 
24 FEBBRAIO 2017

Rieducazione posturale Mezieres

Rieducazione posturale Mezieres

Faccio subito una premessa fondamentale,  su un argomento tanto diffuso e al contempo tanto frainteso: la posturale. E’ un grave errore definirla “ginnastica posturale” poiché i due termini sono l’uno l’opposto dell’altro: là dove la ginnastica tende a tonificare e accorciare un muscolo, la posturale tende ad allungarlo sino al punto di tensione massima, per rompere tutti gli schemi corporei imposti da movimenti ripetitivi e sbagliati che riempiono il nostro quotidiano; ma procediamo per piccoli passi.

A chi è rivolto? A tutte le persone che cercano un trattamento personalizzato, adattato al proprio caso ,a tutti coloro che hanno già sperimentato molte terapie senza avere degli effetti positivi e che hanno perso quasi del tutto le speranze d'essere sollevati dai loro dolori.

Problematiche al nervo sciatico: un’ernia o una protusione discale che comprime la radice nervosa del nervo sciatico, può esser curata in maniera estremamente efficace con la ginnastica posturale.

Disturbi cervicali: tutti i tipi di cervicalgie questa metodica genera un immediato rilassamento delle strutture muscolari, favorendo il recupero del corretto assetto posturale del capo e del collo;  estremamente  utile anche nelle condizioni come artrosi cervicale.

Ipercifosi: ciò che viene chiamato gibbo, è classificato come un’  aumento della curva cifotica a livello dorsale. Anche questo, secondo i principi di Françoise Mezieres, sarebbe da imputare ad un alterazione generata da una lordosi.

Scoliosi: Questo campo è di difficile trattamento, spesso si sentono bambini “operati di scoliosi”: la Scoliosi nasce  da un’ipertono dei muscoli paravertebrali che, oltre a mantenere la colonna dritta e a farci stare in piedi, hanno un’azione rotatoria segmentale sulle varie vertebre.

Nonostante esistano dei casi molto gravi che necessitano l’intervento chirurgico, la maggior parte delle scoliosi che affliggono le persone vanno trattate con efficacia con ciascuna seduta del Metodo Mézières . Considerato  che il recupero della forza e dell'elasticità e la riduzione del dolore dipendono dal ripristino della buona morfologia, il bilancio sarà essenzialmente morfologico. Si comincia in piedi, poi piegati in avanti e infine sdraiati supini per terra. Grazie all'osservazione, rapida e precisa, il terapeuta ha già una visione sintetica delle asimmetrie del paziente e delle difficoltà che potrà incontrare. Ha inizio così il trattamento: una successione di posture, proposte dal terapeuta e mantenute dal paziente. Lo scopo delle posture è di allungare le catene muscolari facendo riferimento alla forma perfetta. Lo stiramento dei muscoli provoca però un certo disagio e quindi il corpo, in maniera del tutto incosciente, mette in atto tutta una serie di "compensazioni" per evitare l'allungamento che spesso si esprime in una sensazione di dolore. Si tratta di un dolore da stiramento muscolare che i pazienti descrivono come "un dolore che si sente che fa bene".

Le caratteristiche base per distinguere una vera seduta di posturale sono semplici, ma alle volte rarissime da riscontrare:

La seduta è sempre individuale: lo specialista mezierista per seguirvi ha bisogno di molta attenzione nella lettura di ogni movimento del vostro corpo, per quanto millimetrico; sarebbe dunque impossibile dividere l’attenzione tra due o più soggetti.

Il paziente è in posizione supina, sdraiato su una superficie ben rigida come il pavimento con lo sguardo rivolto verso il soffitto.

Le gambe del paziente, ben stese, formano un angolo di 90° con il ventre; nel caso questo richiedesse troppa difficoltà, si cercheranno posizioni intermedie per raggiungere questo allungamento.

L’operatore insegna la cosiddetta “respirazione paradossa“, l’esatto opposto della nostra respirazione fisiologica: inspirando verrà richiesto di sgonfiare la pancia, e in espirazione di gonfiarla, al fine di sfruttare al massimo il lavoro del diaframma.

Si constata così che molto spesso il dolore appare in zone di compensazione e che il vero male resta nascosto nell'ombra, senza manifestarsi.

"il male non è mai là dove si manifesta", dixit Mézières.

I nostri operatori sapranno illustrarvi le basi della rieducazione posturale Mezieres, i fondamenti che lo rendono un metodo efficace e rivoluzionario, ma soprattutto l'attenzione e le competenze necessarie per implementarlo con buoni risultati.

I nostri operatori sapranno illustrarvi le basi della (ginnastica) rieducazione posturale Mezieres

alinovi.m@gmail.com  - 3476014776

di Mario Alinovi


Parole chiave:

mario alinovi

Condividi questo articolo




 
 
 
 

Segui lo sport

  • 23/04 - 15:00 Sammaurese - Fermana 3-2


  • 23/04 - 15:00 Romagna Centro - Matelica 1-3


  • 23/04 - 15:00 Pineto - Monticelli 1-2


  • 23/04 - 15:00 Campobasso - Recanatese 1-1


  • 23/04 - 15:00 Alfonsine - San Marino 0-0


  • 23/04 - 15:00 Castelfidardo - Civitanovese 4-1



  • 23/04 - 15:00 Olympia Agnonese - Vis Pesaro 2-1



Chiudi
Chiudi