Il capitale garantito. L’ombrello e la pioggia - La garanzia del calmante

Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Il capitale garantito. L’ombrello e la pioggia

La garanzia del calmante

Per avere il capitale garantito, devo avere innanzitutto il capitale, poi devo avere la garanzia.

Ma la garanzia di che?

Il capitale garantito significa che se ho una somma di denaro e la investo, qualcuno mi giura che, dopo un certo e ben determinato tempo, una parte o tutto quel capitale resta tale e quale, senza perdite.

I mercati adesso stanno perdendo, e parecchio, lo dicono tutti i telegiornali.

Se almeno avessi il capitale garantito, potrei stare tranquillo.

Ma vediamo bene.

Ipotizziamo 6 scenari possibili per un investimento a 15 anni.

 Attenzione, durata dell’investimento: 15 anni, per ogni scenario.

1)    Sono alla fine del periodo, trascorsi 15 anni e ho il capitale garantito, scadenza investimento: oggi.

Se ho investito nei mercati mondiali 15 anni fa, oggi certamente il mio investimento è in crescita, rispetto alla data iniziale. La crescita, nel lungo periodo, è storia di sempre. Oggi assistiamo ad una flessione come tante nel quindicennio che ci precede, ad esempio quella gravissima dopo il fallimento di Lehman del 2008 (nel grafico rosso e blu vediamo nel lunghissimo periodo la crescita storica dei mercati). Chi a quei tempi è rimasto investito, oggi ha realizzato profitti. In questo caso il capitale garantito è stato l’ombrello senza pioggia, la camomilla per l’ansia.

2)    Sono a metà del periodo, trascorsi 7 anni e ho il capitale garantito, scadenza: tra 8 anni.

Oggi il mio investimento può trovarsi sotto o sopra capitale iniziale. In ogni caso non mi preoccupo di questa flessione e attendo la scadenza del mio investimento dove mi aspetto crescita.

E la garanzia? Ancora l’ombrello senza pioggia, ancora il mio calmante.

3)    Sono alla fine del periodo, trascorsi 15 anni e NON ho il capitale garantito, scadenza: oggi.

Vedi punto 1, però non ho il calmante.

4)    Sono a metà del periodo, trascorsi 7 anni e NON ho il capitale garantito, scadenza: tra 8 anni.

Vedi punto 2, però non ho il calmante.

5)    Non sono investito e ho un capitale.

Investo immediatamente il mio denaro approfittando dei prezzi bassi, il capitale garantito non m’interessa perché dal mio investimento di lungo periodo attendo crescita.

6)    Sono investito oppure non sono investito e accade catastrofe, con mercati in discesa perenne, decrescita antistorica e distruzione della specie.

Non mi preoccupo del mio investimento, siamo tutti morti.

L’andamento storico dei mercati è caratterizzato da forti oscillazioni da sempre, guadagni e perdite, ma in una direzione di sola crescita nel contesto del lungo periodo, cioè da 15 anni in su.

Il capitale garantito è utile quanto più la durata dell’investimento è breve, ad esempio 3 o 5 anni, perché il rischio di trovarmi sotto capitale, a scadenza, diventa visibile, pertanto me ne copro.

Diversamente, cioè nel lungo termine, è l’ombrello senza pioggia, è camomilla, a volte anche abbastanza costosa.

Ossequi.

Carmela Minelli, consulente finanziario

Link: https://alfabeto.fideuram.it/carmela.minelli/profilo

https://www.linkedin.com/in/carmelaminelli/

https://www.facebook.com/carmelaminelliprivatebanker/

Ti potrebbe interessare leggere anche: Oppure guarda tutti gli articoli di Economia e Finanza

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi