Hai provato a dimagrire bevendo tisane e non ha funzionato? - I consigli dell’esperto

Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Hai provato a dimagrire bevendo tisane e non ha funzionato?

I consigli dell’esperto

Ti hanno consigliato di dimagrire bevendo tisane e non ha funzionato?

Sono la Dottoressa Maria Guerriero, lavoro in Farmacia da 5 anni, e dopo aver letto cosa mi è successo qualche giorno fa probabilmente cambierai l’idea che hai sui decotti, tisane o infusi.

Ti racconto questo breve colloquio con P., una mia follower su Facebook interessata al dimagrimento che guarda sempre i video consigli che pubblichiamo.

“Salve Dottoressa, vorrei chiederle qualche consiglio per riuscire a dimagrire. Arrivo dritto al punto. Mi sento talmente gonfia che, è come se avessi tutti gli occhi puntati addosso quando esco con le mie amiche.  

L’estate sta diventando un incubo. Vedo gambe magre e senza buchi ovunque. E non sono allucinazioni. Con il caldo, inoltre, sono anni che vado in spiaggia rigorosamente con il costume intero e con il pareo che copre tutto il “mal” vedere.

E non parliamo di quella brutta “pelle a materasso” che mi ritrovo. Non incrocio neanche più le gambe per evitare che si accentui agli occhi degli altri perchéla cellulite si sta diffondendo come un virus letale.

Devo assolutamente far qualcosa.”

P. continua a raccontarmi tutto: 

“Mi sento gonfia e appesantita come una palla piena di sabbia. In principio ero obesa e seguendo i consigli della nutrizionista sono arrivata a pesare 58 kg. Sono quasi arrivata al mio obiettivo ma mi sono bloccata. Adesso i prodotti che mi hanno consigliato non stanno funzionando più.” 

“Cosa hai provato nello specifico? Quali prodotti?”

P. “Ho usato alcuni rimedi naturali come il finocchio e la betulla sotto forma di decotto. Volevo tagliare il traguardo e così, ho iniziato ad utilizzare tutto insieme.”

Ed è proprio in quel momento che mi si è accesa la lampadina.

“…Sotto forma di decotto?! Tutto insieme?! Forse ho capito…”

Sicuramente i prodotti che avevano consigliato a P. erano tutti efficaci per il gonfiore e per la cellulite. Probabilmente anche tu hai già sentito nominare questi rimedi. Quello che, secondo me, P. stava sbagliando è la formulazione. Detto in poche parole, il calore stava uccidendo tutte le proprietà benefiche all’interno dei rimedi naturali che servono per dimagrire. 

Per farti capire meglio, ora ti faccio un esempio, tu sai meglio di me che i vini non sono tutti uguali e soprattutto non è vero che è possibile usare il primo che capita. La sua qualità incide sulla buona riuscita del piatto. Allo stesso tempo i rimedi naturali non sono tutti uguali, devi chiederti sempre se è quello giusto e se hanno scelto con cura il procedimento per realizzarlo.

 Sicuramente a casa tua per cucinare utilizzi l’olio extravergine d’oliva e sicuramente conosci la differenza tra l’olio extravergine d’oliva acquistato al supermercato e l’olio extravergine d’oliva che acquisti al frantoio. Quest’ultimo è inconfondibile. Sfido chiunque ad assaggiare una fetta di pane con l’olio d’oliva comprato al supermercato e una fetta di pane con l’olio d’oliva acquistato al frantoio. 

Così anche per i rimedi naturali la differenza sta proprio nel processo di realizzazione.

I rimedi naturali prodotti con il metodo di estrazione a freddo risultano più efficaci.Perché grazie a questo metodole proprietà benefiche della pianta vengono prese così come sono in natura, senza subire modifiche. Ciò permette di ottenere un prodotto di qualità. Quindi come vedi, anche le piante e i rimedi naturali soffrono il caldo. 

Nella produzione a caldo, come appunto nei decotti o nelle tisane, il prodotto viene “bollito” e questo procedimento distrugge una parte delle sostanze benefiche della pianta intaccando la loro efficacia.

 Lo so che molto probabilmente nessuno mai ne parla, e forse è anche giusto così. L’olio del supermercato non è che sia tossico o insufficientemente nutritivo. E’ un prodotto buono e chi lo commercializza merita rispetto. Quello che voglio dire è che esistono, come tu ben sai, degli oli diversi che hanno caratteristiche migliorative. Sta a te scegliere, dopo aver provato entrambi, da che parte schierarti.

E’ difficile, quando si parla di rimedi naturali, scoprire dove sta la vera differenza 

Per farti capire meglio mi sono presa la libertà di cercarti alcuni articoli scientifici che parlano proprio di questo. 

Quindi, ora sai che esistono gocce naturali diverse dalle altre perché esiste il metodo di estrazione a freddo. 

Diceva sempre mia nonna “Pochi ma buoni.” 

Prima di diventare amico di qualcuno io ci penso e ci ripenso, cerco di conoscere più a fondo la persona che ho davanti.

Devi scegliere con cura sia gli amici che i prodotti che acquisti. Chiedi sempre da dove viene.

Sono tutti uguali all’apparenza. Ma come sappiamo “l’apparenza inganna”. Sull’etichetta non è obbligatorio inserire il processo di realizzazione ma solo la percentuale delle componenti. Come i salumi ad esempio. Quando si parla di salumi e formaggi viene subito in mente quel gusto forte e aromatico tipico. Perché molti dei prodotti sono realizzati attraverso lunghi e delicati processi. E quello della stagionatura, infatti, è un processo da cui dipende il sapore particolare e deciso, che rende i nostri salumi e formaggi così apprezzati e che avviene a basse temperature.

Ricordati, inoltre, che i risultati non saranno subito visibili. Ti ho fatto questo esempio per farti capire che non tutti i rimedi naturali sono uguali. Ma per essere davvero efficace devi impegnarti seriamente. 

Come Steve Jobs. Pensate che avrebbe raggiunto il successo lo stesso, se non avesse continuato a lavorare duro dopo essere stato licenziato a 30 anni dalla stessa azienda per la quale lavorò tanti anni e della quale era co-fondatore? Assolutamente NO. 

Cara lettrice ora vediamo di fare il punto della situazione:

  • Puoi scegliere di non fare nulla 

  • Puoi scegliere di continuare a comprare gli stessi prodotti ottenendo lo stesso risultato

  • Oppure puoi decidere di imboccare una strada diversa con la soluzione che ti propongo

 Dr. Angelo Labrozzi

 

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi