Novità sull’etichettatura dei prodotti alimentari. La tua azienda è in regola? - La nuova norma per la rintracciabilità a tutela della salute del consumatore

Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Magazine   Lavoro 14/10/2017

Novità sull’etichettatura dei prodotti alimentari. La tua azienda è in regola?

La nuova norma per la rintracciabilità a tutela della salute del consumatore

Rag. Luigi SabatiniScatterà dal 22 ottobre prossimo l’obbligo di indicare in etichetta lo stabilimento di produzione o, se diverso, lo stabilimento di confezionamento dei prodotti alimentari. Questo è ciò che stabilisce il decreto legislativo 145/2017 pubblicato in GU n. 235 del 7/10/2017.

La norma prevede un periodo transitorio di 180 giorni per lo smaltimento delle etichette già stampate e terminerà il 5/4/2018 e quindi da tale giorno sarà obbligatoria l’applicazione della nuova norma.

Questa norma ha lo scopo di tutelare e garantire l’esatta informazione al consumatore permettendogli una migliore e immediata rintracciabilità dell’alimento e quindi una più efficace tutela della salute.

Esonero totale per gli alimenti trasformati preimballati, che riportano un marchio identificativo o la bollatura sanitaria; stessa cosa per i prodotti che contengono un marchio che già identificano lo stabilimento.

Da ultimo il decreto prevede delle sanzioni che vanno da €. 2.000,00 ad € 15.000,00. Pertanto si invitano tutte le aziende interessate alla problematica ad organizzarsi nel predisporre nuove etichette che rispettino e tengano presente della nuova normativa.

Rag. Luigi Sabatini

www.studiosabatini.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Commenti





 
 

Chiudi
Chiudi