Marijuana e hashish nelle federe dei cuscini, un arresto e una denuncia - Operazione "Periferie sicure": blitz dei poliziotti
 
Vasto   Cronaca 12/06

Marijuana e hashish nelle federe dei cuscini, un arresto e una denuncia

Operazione "Periferie sicure": blitz dei poliziotti

Commissariato di VastoUn arresto e una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stuefacente. Li hanno eseguiti i poliziotti del Commissariato di Vasto, impegnati nell'operazione Periferie sicure, disposta dal questore di Chieti, Ruggiero Borzacchiello. 

Gli agenti, insieme ad un'unità cinofila, "hanno tratto in arresto un giovane egiziano e denunciato un altro connazionale, poiché colti nella flagranza dei delitti di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente", riferisce in una nota il commissario Rosetta Di Santo, vice dirigente del Commissariato di via Bachelet.

"In seguito ad un’accurata attività d’intelligence condotta del settore Anticrimine, che sta permettendo d’individuare alcuni dei luoghi di spaccio in Vasto, si stanno eseguendo controlli mirati alla prevenzione e repressione del fenomeno, nonché di ogni altra forma di degrado.
In tale ambito, ieri il personale ha operato presso un autolavaggio in Vasto, dove era presunta un’attività di spaccio da parte di uno dei dipendenti di nazionalità egiziana, il quale durante l’attività lavorativa, a richiesta, cedeva dosi di sostanza stupefacente, occultata in un marsupio dal quale non si separava mai.

Nel corso del controllo il giovane mostrava segni di evidente nervosismo al punto da indurre gli operanti alla perquisizione, che permetteva di confermare l’attendibilità dei sospetti. Infatti veniva rinvenuto nel marsupio che il ragazzo deteneva intorno alla cintola sostanza stupefacente del tipo marijuana, in circa una trentina di dosi pronte allo spaccio, nonché denaro contante per 270 euro.
Per tale motivo veniva eseguita una perquisizione domiciliare, che esitava col ritrovamento di un sacchetto con un’altra piccola quantità della medesima sostanza occultata nella federa del cuscino.
In un’altra camera da letto della medesima abitazione, occupata da un connazionale e collega di lavoro, all’interno della federa del cuscino veniva reperito un sacchetto con quattro ovuli di hashish, banconote per euro 340 euro ed all’interno del comodino un piccolo pezzo della medesima sostanza.

Il giovane che deteneva lo stupefacente nel marsupio, già gravato da precedenti per il reato di spaccio di stupefacenti in Roma, veniva tratto in arresto e verrà giudicato con rito direttissimo. L’altro, incensurato, veniva denunciato in stato di libertà.
Intanto prosegue sul territorio con le pattuglie del commissariato l’attività straordinaria di prevenzione e repressione di ogni fenomeno illecito, attività resa altresì proficua da un intenso lavoro di osservazione e raccolta informazioni da parte dei medesimi operatori di polizia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi