Giuseppe Giannone alla 6+6 del Mediterraneo: 1200 in bici tra Sardegna e Sicilia - Il segretario del team Audax Vasto conquista un altro brevetto randonnèe
 
Vasto   Sport 12/06

Giuseppe Giannone alla 6+6 del Mediterraneo: 1200 in bici tra Sardegna e Sicilia

Il segretario del team Audax Vasto conquista un altro brevetto randonnèe

Continuano le avventure sulle due ruote dei ciclisti del Team Audax Vasto, appassionati delle randonnèe, le lunghe pedalate da centinaia di chilometri. Il segretario della squadra Giuseppe Giannone, lo scorso aprile, ha partecipato al terzo Gran Brevetto Randonnèe 6+6 del Mediterraneo, organizzato dalla Asd Rando di Poggibonsi (SI). Un percorso totale di 1200 km. con un dislivello altimetrico di 14mila metri suddiviso in 600 km. in Sardegna e 600 km. in Sicilia con un tempo di percorrenza di 80 ore (escluso il trasferimento in traghetto tra le due isole). Giannone è partito alla mezzanotte del 24 aprile da Quartu Sant’Elena (Cagliari) in direzione Torre di Bari, Dorgali, Nuoro e poi il percorso inverso con il rientro a Cagliari da affrontare dovendo superare le difficoltà della montagna sarda, che si caratterizza per percorsi e pendenze ben diversi da quelli dell’Abruzzo. Dopo il rientro a Quartu Sant’Elena c’è stata la partenza per la Sicilia, verso Palermo.

Da qui Giannone e i suoi compagni di avventura si sono rimessi in sella verso Castellana Sicula, poi Cesarò, Linguaglossa, Messina, Marina di Patti, Santo Stefano di Camastra e poi di nuovo Palermo. Anche in questa tappa Siciliana le difficoltà lungo il percorso, con meno asperità rispetto alla Sardegna ma con tanto vento forte e con la stanchezza e il sonno che iniziavano a farsi sentire. Alla fine, però, costanza e determinazione hanno permesso a Giuseppe Giannone di concludere la sua gara riuscendo a conquistare il brevetto con un tempo inferiore a quello previsto prima della partenza.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi