"Felice, porteremo stretto nel cuore il tuo sguardo sereno e il tuo sorriso" - Un ricordo di Felice Fioravante, scomparso ieri
 
Vasto   Cronaca 10/05

"Felice, porteremo stretto nel cuore il tuo sguardo sereno e il tuo sorriso"

Un ricordo di Felice Fioravante, scomparso ieri

Felice Fioravante

"Il tuo sguardo sereno e il tuo sorriso, velato da una impalpabile tristezza, lo porteremo stretto nel cuore". Edmondo Laudazi ricorda Felice Fioravante, il dipendente del Comune di Vasto scomparso ieri a 65 anni. 

"Caro amico mio, della mia infanzia e della mia famiglia. Ci hai lasciato in maniera troppo repentina e dolorosa. Non ce lo aspettavamo proprio, poichè nella cronologia anagrafica dei nostri amici ristretti e delle nostre frequentazioni, non eri certamente tu quello in prima linea rispetto all'inevitabile adempimento. Ma questo è; e non ci è data la possibilità di opporci o di ribaltare quello che è stato per noi deciso. Sei stato il campione di una grande famiglia di artigiani vastesi, da sempre capaci di orientare e gestire - con sapienza - il flusso dell'acqua che scorre e che dovunque arriva porta la vita. Come il sangue nelle vene.

Un patrimonio inestimabile di umanità e di competenza: negli anni della nostra infanzia modesta ma ricca di affetti e dolcezze, negli anni della adolescenza e dei primi amori, negli anni della produttività operosa ma anche spensierata, negli anni del matrimonio e del consolidamento professionale, nei lunghi anni della dedizione alla efficienza ed alla produttività del pubblico impiego ricoperto. Sempre presente, quindi, ed attivo per i bisogni della famiglia, degli amici e dei tanti cittadini vastesi che hai saputo e voluto aiutare disinteressatamente. Hai riposto fiducia e considerazione nella mia persona e mi sei stato vicino, anche nel mio lungo impegno politico: non mi hai chiesto mai niente a vantaggio personale; solo di adoperarmi per fare grande e bella la nostra Vasto, di cui portavi indelebile l'odore pungente addosso ed il marchio impresso nel cuore. Il tuo sguardo sereno ed il sorriso, velato da una impalpabile tristezza, lo porteremo stretto nel nostro cuore: avresti voluto che noi facessimo di più e meglio. Ci scusiamo per non essere stati del tutto capaci.

Oggi, in questo momento triste, non posso non pensare al tuo fratello Nicola, alla tua cara moglie ed al resto della grande famiglia Fioravante, da sempre parte importante della mia esistenza. Tutti insieme ti piangeremo e ti rimpiangeremo, onorando il tuo ricordo per il resto della nostra vita. Ciao Felice".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi