Al Torneo delle Regioni di tennistavolo l’Abruzzo chiude con un buon 8° posto - Margherita Cerritelli 5ª nel singolare femminile
 
Vasto   Sport 15/04

Al Torneo delle Regioni di tennistavolo l’Abruzzo chiude con un buon 8° posto

Margherita Cerritelli 5ª nel singolare femminile

Ottavo posto per la squadra abruzzese al Torneo delle Regioni di tennistavolo che si è svolto nel fine settimana a Molfetta. Un risultato che sostanzialmente conferma il piazzamento della scorsa edizione e che rimarca il buon livello pongistico dei giovani abruzzesi. 

Il quartetto formato da Margherita Cerritelli, Flavia Molino, Dejan Papini e Andrea Franciosi ma  privo di Nicolò Di Santo, impossibilitato a prendere parte alle gare nonostante fosse stato convocato nella compagine, ha esordito battendo per 4-0 il Friuli Venezia Giulia e le Marche e poi cedendo, non senza lottare, 4-2 con la Siciilia. Nel primo turno a eliminazione diretta i giovani abruzzesi hanno affrontato e sconfitto la forte selezione regionale della Calabia con un combhattuto 4-3. 

Nei quarti ai giocatori dell'Abruzzo è toccato in sorte il Piemonte, poi vincitore della manifestazione, che ha interrotto il cammino della squadra guidata dal tecnico Paolo Caserta. Poi è arrivata una sconfitta per 4-1 con la Puglia e, con lo stesso risultato, gli abruzzesi hanno perso con l'Emilia Romagna, che ha vinto l'edizione 2018 del Torneo, chiudendo così all'8° posto

A dare valore l'ottima prestazione di squadra c'è il 5° posto nel singolare femminile conquistato dalla vastese Margherita Cerritelli il cui percorso verso il podio è stato interrotto solo dalla forte novarese Erika Staglini. 

"Essere per il secondo anno davanti a Lazio, Sardegna, Calabria, Liguria oltre tutte le regioni più piccole che da tempo guardano all’Abruzzo come un riferimento al quale tendere- commenta il presidente regionale Stefano Comparelli - , offre la misura dello sforzo che la FITET Abruzzo ha profuso in questi ultimi anni in favore di uno sviluppo divulgativo e tecnico che sta accompagnando i giovani pongisti abruzzesi nel loro cammino verso i vertici del pongismo nazionale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi