Lapenna, conferenza stampa a sorpresa. Nel Pd sale la tensione dopo le primarie - Le scelte del partito e il futuro dell’amministrazione comunale
 
Vasto   Politica 09/03

Lapenna, conferenza stampa a sorpresa. Nel Pd sale la tensione dopo le primarie

Le scelte del partito e il futuro dell’amministrazione comunale

Luciano Lapenna (Pd)Il Pd torna a convocare una conferenza stampa nella sua sede dopo un anno e mezzo dall'ultimo incontro con i giornalisti nella sala del circolo dem di piazza del Popolo. Quella volta, il 20 settembre del 2017, si parlò principalmente di Zes, le zone economiche speciali, una delle quali sarà istituita in Abruzzo per attrarre investimenti finalizzati all'apertura di nuove imprese con l'incentivo di una tassazione agevolata e creare posti di lavoro. Una proposta, quella, che ha provocato anche una levata di scudi delle associazioni che non vogliono nuove industrie a ridosso della Riserva natuale di Punta Aderci. E il conseguente dibattito tra sì e no alla Zes. 

Oggi non si parlerà di quello. Di sicuro, Lapenna annuncerà un'iniziativa dei prossimi giorni. Ma è probabile che parli anche delle primarie,che hanno cambiato il quadro politico anche a Vasto. Mutato repentinamente nel giro di tre settimane. Prima le elezioni regionali, vinte dal centrodestra a trazione leghista, poi le primarie del Pd, che anche a Vasto hanno sancito la larga vittoria di Nicola Zingaretti. Tra i sostenitori vastesi del nuovo leader, nelle dichiarazioni del giorno dopo, è stata chiara la linea del "cambio di fase" da chiedere all'amministrazione Menna. Un cambio di passo legato anche al risultato delle regionali, che ha spezzato la cosiddetta "filiera" del centrosinistra: nel giro di un anno, prima il Governo nazionale giallo-verde, poi la Regione, passata al centrodestra, hanno rotto la catena del centrosinistra, che governava da Roma a Vasto, passando per l'Aquila, e che su questo treno a tre vagoni aveva costruito la sua campagna elettorale delle comunali 2016. Degli zingarettiani usciti vincitori dalle primarie fa parte anche Lapenna, che non ha mancato di dichiarare apertamente la sua scelta elettorale già nella notte dello spoglio, quando ormai il trend era chiaramente a favore del governatore del Lazio [LEGGI]. Buona parte dell'amministrazion Menna, invece, era schierata col segretario uscente, Maurizio Martina.

C'è, dunque, attesa nella maggioranza per sapere quali saranno le comunicazioni del segretario, Luciano Lapenna, ex sindaco e attuale consigliere comunale, che ha convocato il briefing ieri, con una mail inviata agli organi d'informazione alle 20.22. Scarno il contenuto: "La presente per informarvi ed invitarvi alla conferenza stampa indetta dal segretario del Pd di Vasto, che si terrà nella giornata di domani sabato 9 marzo alle ore 11 presso la sede del PD in piazza del popolo, Vasto". 

Ma cosa significa "cambio di fase"? La Giunta rimarrà la stessa? Negli ultimi due anni del quinquennio cambieranno gli obiettivi del Pd e, di conseguenza, dell'amministrazione Menna, di cui il partito è azionista di maggioranza? Domande a cui solo il segretario dem può rispondere. 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi