Nel camper un laboratorio della cocaina, coniugi scambiano i carabinieri per acquirenti: arrestati - Operazione Stranamore, blitz sulla statale 16: sequestrati 50 grammi di droga
 
San Salvo   Cronaca 02/03

Nel camper un laboratorio della cocaina, coniugi scambiano i carabinieri per acquirenti: arrestati

Operazione Stranamore, blitz sulla statale 16: sequestrati 50 grammi di droga

La droga sequestrataIl camper era un laboratorio mobile in cui confezionare e spacciare le dosi di cocaina. Insospettiti dall'andirivieni di persone, i carabinieri hanno scoperto e arrestato flagranza due persone, marito e moglie. È successo ieri. 

"I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vasto - si legge in una nota del comandante, Luca D'Ambrosio - hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: M.C. di anni 52 e G.E. di anni 50, coniugi campani stanziatisi da anni nel Comune di San Salvo. Da alcuni giorni infatti, i militari, a seguito di una dedicata attività d’indagine scaturita dal monitoraggio di un intenso via-vai in un vecchio rimessaggio della S.S. 16, individuavano un camper dove si andava a concentrare un particolare flusso di veicoli. Avuto il chiaro presentimento che, in quei luoghi, potessero avere luogo attività illecite connesse con lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari si portavano nei pressi del mezzo per verificare il reale stato dei fatti. Giunti dinanzi la portiera, in abiti simulati, pur palesandosi, venivano con tutta evidenza scambiati per dei nuovi acquirenti, dal momento che uno degli occupanti gli veniva incontro con in mano alcune dosi di cocaina. I militari pertanto, fatta irruzione sul mezzo, portavano alla luce un vero e proprio laboratorio mobile. Su un tavolo posto al centro dello stesso, erano presenti circa 50 bustine di cocaina già confezionate, materiale per il confezionamento di altre “dosi”, nonché altra sostanza da taglio verosimilmente mannite. A seguito di una accurata perquisizione, i militari recuperavano circa 70 dosi per complessivi grammi 50 di cocaina e la somma contante di euro 1.500,00 ritenuta chiaro provento dello spaccio. Gli interessati sono stati quindi accompagnati presso il Comando dell’Arma dove, valutati i fatti venivano tratti in arresto e, come disposto dal P.M. di turno della Procura della
Repubblica di Vasto, venivano sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso la loro abitazione. I coniugi dovranno rispondere di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina. Al momento, gli uomini dell’Arma stanno identificando i numerosi “clienti” della coppia arrestata, attraverso documentazione cartacea sottoposta a sequestro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi