Pavimento e pilastri del pontile, i soldi ce li mette il Comune - Risoluzione del contratto con un’impresa, tramonta parte della sponsorizzazione
 
Vasto   Attualità 22/02

Pavimento e pilastri del pontile, i soldi ce li mette il Comune

Risoluzione del contratto con un’impresa, tramonta parte della sponsorizzazione

Vasto Marina: la passerella del pontile senza pavimentazioneSarà il Comune a stanziare i soldi per la nuova pavimentazione del pontile.

Il 18 febbraio il Comune, in una nota, ha annunciato di aver risolto il contratto di sponsorizzazione con l'impresa De Francesco di Castelpetroso (Isernia) che avrebbe dovuto installare il nuovo pavimento, in legno come quello precedente [LEGGI].

Ormai il ritardo era andato ben oltre i 180 giorni previsti dall'accordo contrattuale: rimosse a giugno del 2016 perché ormai deteriorate e pericolose in alcuni tratti, le assi non sono mai state sostituite, nonostante il cantiere fosse stato delimitato per la prima volta a novembre del 2017, con il cartello che annunciava la fine dei lavori per il 6 marzo 2018.

Trascorso quasi un anno dalla scadenza, l'assessorato ai Lavori pubblici, retto da Giuseppe Forte dal 19 febbraio 2018, ha deciso di sciogliere il contratto, firmato nell'autunno del 2017, e di percorrere un'altra strada, quella tradizionale dell'appalto: l'impresa che presenterà la migliore offerta verrà incaricata di rimettere a nuovo la pavimentazione, coprendo la passerella di cemento grezzo con dei listoni di legno.

Inizialmente, nel 2016, quando si decise di smantellare il preesistente legname lesionato, si pensò anche a materiali diversi, ma poi prevalse la scelta di non appesantire la struttura, di cui il Comune farà ricerchiare anche i pilastri, la cui armatura in ferro è scoperta da anni (ma i tecnici ritengono non sia sintomo di rischi statici), con un'ulteriore spesa di 100mila euro. 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi